scritto da Phoebes
mercoledì 11 20 Aprile12
alle 23:13
Categoria : Judkins, _serie tv_

Chuck
← STAGIONE 2
STAGIONE 4 →

— Cosa facciamo? Non abbiamo nemmeno un piano!
— Nessun piano? Non mi ha mai fermato prima d’ora.
Devon e Morgan

(Episodio 19)

Serie creata da Josh Schwartz e Chris Fedak
con Zachary Levi, Yvonne Strahovski, Joshua Gomez e Adam Baldwin

Continuano le avventure della spia più imbranata della storia!

Avevamo lasciato Chuck alle prese con l’Intersect 2.0, che gli dà notevoli nuove capacità. In questa stagione il nostro eroe cercherà di diventare una spia a tutti gli effetti, e non più quindi solo un collaboratore.

Gradimento un po’ altalenante in questa stagione, addirittura dopo l’episodio 8 mi sono bloccata per un sacco di tempo perché mi stava proprio annoiando, e ho ricominciato a vederlo solo perché dopo aver visto Firefly volevo un altro po’ di Adam Baldwin!!!! :) E ho fatto bene perché la seconda metà della stagione è molto meglio della prima, e ci regala anche un bellissimo episodio proprio incentrato di Casey! :)
I cattivoni di questa stagione sono le spie dell’Anello, l’organizzazione che avevamo conosciuto alla fine della scorsa stagione. Vengono introdotti nuovi personaggi, e rivediamo qualche faccia nota.

Ma andiamo con ordine e iniziamo dall’inizio: il primo episodio riprende 6 mesi dopo la fine della seconda stagione: Chuck è a Praga ad esercitarsi ad usare il nuovo Intersect per diventare una spia a tutti gli effetti. Dopo una serie di disastri e casini vari, a fine episodio ritroviamo tutto come prima: il team Bartowski con Sarah e Casey, il lavoro al Buy More, e pure Morgan, tornato (da solo) dopo l’esperienza hawaiana. Continua comunque per tutta la stagione l'”allenamento” di Chuck, che impara pian piano ad essere una vera spia, a lavorare anche da solo, ed è costretto a volte a prendere decisioni spiacevoli o anche a fare cose spiacevoli. Per esempio nell’episodio 6 ha il suo primo incarico con un collaboratore, un ragazzo che ovviamente gli ricorda moltissimo lui stesso all’inizio dell’avventura Intersect: Chuck inizialmente lo lascia scappare, ma poi lo consegna alle autorità. Questo è niente comunque in confronto a quello che avviene nell’episodio 11! Dopo aver superato una prima prova, a Chuck viene finalmente affidato il “test rosso”: deve uccidere per la prima volta. Di fronte alla sua vittima designata, Chuck esita… e Casey spara per lui! Nessuno lo sa, però, quindi ufficialmente Chuck ha passato il test ed è diventato un vero agente!! Ma lui non è un killer, e rimarrà lo stesso di sempre per tutta la stagione: infatti nell’episodio 13 spara a Shaw per legittima difesa, ma alcuni episodi dopo scopriremo che Shaw non è morto, quindi Chuck ancora non ha mai ucciso nessuno! :)

Fin dal primo episodio la coppia Chuck/Sarah ha iniziato a stufarmi: l’eterno tira e molla tra questi due non lo sopporto, è la cosa che più mi fa stufare di questa serie! Anche da questo punto di vista però la stagione migliora nella seconda metà: nell’episodio 12 Casey, Devon e Morgan si mettono all’opera (per motivo un tantino egoistici!) per fare sì che Sarah lasci Shaw per Chuck! Non molto carino questo tentativo di cornificare Shaw (con cui Sarah aveva una relazione in quel momento della serie), però carino il loro tentativo! :) Ci faranno dannare ancora un po’ di puntate, comunque, ‘sti due, ma alla fine nell’episodio 13 alleluja alleluja si mettono insieme!!!! Per la gioia un po’ di tutti, perfino della Beckman! :)

Tra i personaggi ricorrenti quello sicuramente più importante in questa stagione è l’agente della CIA Daniel Shaw, che compare nell’episodio 2, e poi ritorna per diventare un regular: entra a far parte del team Bartowski, salvo poi scoprire nell’episodio 12 che sua moglie (spia anche lei) era stata uccisa da Sarah, e per questo motivo tradisce e passa dalla parte dell’Anello. Nell’episodio 13 Chuck gli spara per salvare Sarah, e viene creduto morto, ma poi riappare nell’episodio 16, Nel successivo scarica anche lui un Intersect, quello dell’Anello, quindi nel finale di stagione abbiamo un bel confronto Intersect vs Intersect. Ovviamente vince Chuck! Ma una piccola vendetta Shaw la ottiene lo stesso (vedi finale di stagione, più in basso).
Mi è dispiaciuta un sacco questa piega degli eventi, perché dopo un’iniziale grossa titubanza nei suoi confonti, aveva davvero iniziato a piacermi il suo personaggio! Anche dopo aver scoperto di Sarah era rimasto in un certo senso fedele perché anche se si era unito all’Anello non aveva detto loro nulla di Chuck e dell’Intersect. Certo, dopo che Chuck gli spara le cose cambiano parecchio…

Devon è sempre più insofferente a causa delle bugie che è costretto a dire a Ellie per proteggere il segreto di Chuck, e inoltre è sempre preoccupato per l’incolumità della moglie, così gli viene un’idea: partire con Medici Senza Frontiere, per l’Africa, così da allontanarsi da spie e affini. Durerà poco perché nell’episodio 15 il nostro Capitan Fenomeno si ammala, e scopriamo che la malattia, che sembra malaria, è in realtà stata causata da un agente dell’Anello: tutto questo bordello per ottenere la fiducia di Ellie e trovare suo padre! Questo risvolto della storia mi ha preoccupato parecchio (soprattutto perché Justin, l’agente dell’Anello, aveva convinto Ellie che il pericolo per suo padre veniva da Casey!), ma mi ha fatto comunque piacere avere questa “scusa” per rivedere il padre di Chuck! Ci sono rimasta male quando la stagione è iniziata senza che di lui si sapesse niente! La seconda era finita con una sua riconciliazione con la famiglia, mi aspettavo di vederlo più presente in questa, e invece compare per pochissimo, solo negli ultimi episodi.

Due paroline vorrei spenderle anche su Morgan: il personaggio cresce sempre più, e devo dire mi piace sempre di più! Nell’episodio 9, poi, finalmente viene a sapere anche lui di Chuck! E negli episodi successivi insiste per partecipare anche lui alle missioni, e grazie all’intervento di Casey (!!!) viene inserito in squadra, e si dimostra niente male, aiutando a salvare la giornata in più di un’occasione! Nell’episodio 18 fa una cosa davvero eccezionale! Legato ad una sedia, immobilizzato, chiama Casey che gli dice che per liberarsi deve rompersi i pollici. Aveva già dato questo consiglio a Chuck una volta, e lui si era rifiutato di farlo. Morgan invece lo fa!!! Se li rompe tutti e due, riesce a liberarsi per andare a suonare l’allarme… ma Jeff lo fa prima di lui, quindi si è spezzato le dita inutilmente, porello!!!

Veniamo infine al mio personaggio preferito: John Casey! In questa stagione mi dà veramente un sacco di soddisfazioni! :D Innanzi tutto nell’episodio 8 apprendiamo di sfuggita il nome Alex Coburn che pare collegato al suo passato. Non ne sappiamo più nulla fino all’episodio 10 in cui vediamo all’inizio proprio questo Alex Coburn in un flashback, e scopriamo così che lui e Casey sono la stessa persona! Nel 1989 il tenente Alex Coburn è stato dichiarato morto in Honduras, ma in realtà è diventato John Casey, agente dell’NSA. E ora l’uomo che l’ha reclutato, il colonnello Keller, che lavora per l’Anello, gli ha chiesto di rubare una pillola speciale nascosta nella base della CIA! Davvero un bellissimo episodio questo numero 10, tutto incentrato su Casey!!! Non mancano le scene esilaranti, come quando Chuck pensa che il furto di Casey sia un trucco per testare la sua fedeltà e spiffera tutto allegramente al Generale, ma ho adorato soprattutto le scene, come dire, più toccanti (lo adoro quando è così serio!!!!), come quando Casey spiega il motivo del suo “tradimento”: quando era ancora Alex Coburn aveva una fidanzata, e ora Keller minaccia di ucciderla se non lo aiuta! Ovviamente Chuck e Sarah si schierano subito dalla sua parte e riusciranno a salvare capra e cavoli, cioè sia la ex di Casey che la pillola, e, colpo di scena, scoprono anche che Casey ha una figlia, che si chiama Alex come lui! Che bella la scena in cui Casey la vede per la prima volta! :D
Non tutto, però, finisce bene: per i suoi meriti passati Casey non verrà incarcerato per il suo tradimento, ma viene congedato! Diventa un civile!!!!!! E qui ho davvero temuto che sarebbe uscito dalla serie! Avrei smesso di vederla, penso! Per fortuna lo rivediamo già nell’episodio successivo lavorare al Buy More e tentare di avere una vita normale… no, dico, Casey… ce lo vedete? Io no! Infatti nell’episodio 13, corso in aiuto di Chuck, cattura il direttore dell’Anello e ottiene di essere riabilitato, più una nuova Crown Victoria, e qualcos’altro… far entrare Morgan nel team!!!
E’ davvero cambiato molto Casey in questa stagione, sempre meno restio ad ammettere di avere dei sentimenti e di tenere molto agli altri membri del team, si ammorbidisce considerevolmente sotto molti punti di vista… e mi piace sempre di più! Soprattutto mi piace il fatto che la questione della figlia non è stata subito accantonata, ma ritorna: nell’episodio 18 scopriamo che Casey ha iniziato a frequentare il locale dove lei lavora come cameriera, e i due sono diventati se non proprio amici almeno conoscenti. Quando l’Anello sembra stare per vincere, e Chuck è stato arrestato, Casey corre subito da Alex, la rapisce per portarla in salvo, e alla fine le rivela la verità! E nell’ultimo episodio la rivediamo a cena a casa Bartowski… spero davvero che il personaggio non scompaia nella prossima stagione! :D

Caspiterina quanto ho scritto! E pensare che la prima parte di stagione mi era sembrata così fiacca, che pensavo la serie fosse ormai irrimediabilmente rovinata! Invece alla fine questa stagione m’è piaciuta moltissimo! Compreso il bellissimo finale, ovvero gli episodi 18 e 19, di cui vorrei parlare un po’ più nel dettaglio (ma cercando di essere il più sintetica possibile). L’Anello si è infiltrato nei servizi segreti, Shaw in testa, e stanno cercando di screditare il progetto Intersect. I Nostri ce la metteranno tutta, ovviamente, per impedirlo, ma l’episodio 18 finisce in maniera veramente disastrosa: Shaw uccide il padre di Chuck, cattura lui, Sarah e Casey e, fingendo di averli arrestati, si prepara ad ucciderli. Chuck è affranto per la morte del padre, e privo di speranza: nessuno verrà a salvarli. E invece l’episodio si chiude con Ellie, che finalmente è stata anche lei messa a parte del segreto di Chuck, che sta seguendo il furgoncino dove sono prigionieri i tre, e con l’aiuto di Morgan e Devon tenterà di salvarli.
Bello poi anche l’inizio dell’episodio successivo, con un flashback in cui Ellie ricorda quando da piccola il padre le ha detto che lei è la sorella maggiore, e quindi deve proteggere e aiutare Chuck. Dopo averlo salvato gli fa promettere che una volta risolta questa cosa con l’Anello lui abbandonerà per sempre il mondo delle spie, e Chuck promette, e a fine episodio lo fa davvero, lascia. Però… ovviamente c’è un però! Gli arriva un messaggio dal padre, che l’aveva impostato perché arrivasse nel caso lui fosse morto (per un momento ho sperato fosse ancora vivo!!), gli rivela un po’ di cose, asserendo che l’essere una spia è una cosa insita nella loro famiglia, e nell’ultima scena intravediamo una donna di spalle… Mrs Bartowski, la madre di Chuck!
Grandi novità quindi ci attendono nella prossima stagione, anche perché nell’ultimo episodio il Buy More è esploso!

Anche in questa stagione non mancano alcune interessanti guest star.
Il primo è sicuramente Brandon Routh che interpreta Daniel Shaw, che è stato protagonista di Superman Returns e Dylan Dog – il film.
Poi c’è Kristin Kreuk che interpreta Hannah, una ragazza che Chuck incontra nell’episodio 5, e con cui avrà una breve storia. Lei è ovviamente la famosissima Lana Lang di Smalville.
Nell’episodio 10 compare il Colonnello James Keller interpretato da Robert Patrick, faccia notissima che ho visto in almeno 3 o 4 film diversi (ma forse anche di più) sempre però in ruoli minori.
Ma è più in là che compaiono le due guest star che più ho avuto piacere di vedere!!!
Nell’episodio 12 abbiamo infatti Mark Sheppard nei panni del Direttore dell’Anello!! Che bello rivederlo così presto, dopo averlo conosciuto come Romo Lampkin in Battlestar Galactica e averlo di recente rivisto nei panni di Badger in Firefly!!! E ovviamente non ho potuto non adorare il suo personaggio, anche se era un cattivo! :D
Il top delle guest star comunque lo raggiungiamo nell’episodio 16: nei panni dello psichiatra della CIA Dottor Leo Dreyfusc’è nientepopodimeno che… Christopher Lloyd!!!!!!!!!!!!!!!!!!! E qui veramente credo di non dover aggiungere nulla, se non conoscete questo attore… bè, vergognatevi per 5 minuti buoni e poi andare a cerarlo su Google! :)
Fantastico, comunque, anche in questa piccola parte! E finalmente, per la prima volta, ho potuto sentire la sua (bella!) voce originale! :D

Insomma, peccato per la prima parte un po’ deludente, perché questa stagione si è rivelata eccitante, divertente ed emozionante, ha esplorato ancora di più vari personaggi tra cui il mio preferito Casey, e ha dato sempre maggiore importanza ai comprimari che a uno a uno vengono a sapere la verità. Mi aspetto molto ora dalla quarta stagione, speriamo non mi deluda!!! :D

Ah, dimenticavo: anch’io voglio un Intersect nella testa che mi fa conoscere il kung-fu e saper suonare la chitarra con un flash!!!!

Curiosità

Questa stagione (per la precisione l’episodio 9 “Chuck Versus The Beard” – tristemente tradotto in italiano con “Chuck vs. Morgan”) segna l’esordio alla regia (almeno in questa serie) di Zachary Levi, l’attore che interpreta Chuck.

Informazioni sul telefilm

Serie creata da Josh Schwartz e Chris Fedak

Titolo: Chuck
Titolo originale: Chuck
Stagione: 3/5
Episodi: 19
Sceneggiatori: Allison Adler, Zev Borow, Max Denby, Chris Fedak, Rafe Judkins, Phil Klemmer, Lauren LeFranc, Matt Miller, Scott Rosenbaum, Josh Schwartz
Registi: Jay Chandrasekhar, Jeremiah Chechik, Allan Kroeker, Peter Lauer, Zachary Levi, Robert Duncan McNeill, Patrick Norris, Daisy von Scherler Mayer, Michael Schultz, Matt Shakman, Fred Toye
Anno: 2010
Paese: USA
Canale: NBC
Genere: commedia, azione, spionaggio
Colonna sonora: Tim Jones
Sigla: Short Skirt/Long Jacket dei Cake (versione strumentale)

Attori principali: Zachary Levi (Chuck Bartowski), Yvonne Strahovski (Sarah Walker), Joshua Gomez (Morgan Grimes), Ryan McPartlin (Devon “Capitan Fenomeno” Woodcomb), Mark Christopher Lawrence (Michael “Big Mike” Tucker), Scott Krinsky (Jeffrey “Jeff” Barnes), Vik Sahay (Lester Patel), Sarah Lancaster (Ellie Bartowski), Adam Baldwin (John Casey)

Guest Star: Bonita Friedericy (Generale Diane Beckman), Brandon Routh (Daniel Shaw), Scott Holroyd (Justin Sullivan), Kristin Kreuk (Hannah), Scott Bakula (Stephen J. Bartowski), Mekenna Melvin (Alex McHugh), Mark Sheppard (Il Direttore), Mini Andén (Carina Miller), Julia Ling (Anna Wu)

Sito ufficiale

Un po’ di frasi

Tutte spoiler stavolta le frasi! Leggi

Argomenti


19 commenti per Chuck, stagione 3

  1. Strawberry scrive:

    Spassoso Chuck…io mi sono fermata all’inizio della quarta stagione, ma mi ero fatta un mare di risate prima…chissà se riesco a riprenderlo prima o poi…

    • Phoebes scrive:

      Io la quarta stagione l’ho appena iniziata, quindi non so dirti se rimane ancora così divertente, ma il primo episodio sicuramente da ben sperare!! :)

      • Alex Rogan scrive:

        Se non sbaglio quella che hai messo in alto è un’immagine dell’episodio trasmesso proprio oggi da Italia1. E’ il secondo episodio che vedo, però il primo che ho potuto seguire per intero. Se vi può interessare su Italia1 hanno pubblicizzato che prossimamente trasmetteranno la quarta stagione.

        Non avevo mai visto questa serie, ho trovato l’episodio odierno piuttosto divertente ma non è proprio il mio genere, comunque se ne avrò ancora la possibilità proverò a guardare altri episodi, non si sa mai. :o)

        • Phoebes scrive:

          Ah, ok, allora se vedi qalche altro episodio non dirmi niente, che la quarta stagione io la sto vedendo adesso!

          A dirla tutta, comunque, non è neanche il mio genere questo telefilm, per quanto sia divertente forse non l’avrei seguito con tanta passione se non ci fosse stato Adam Baldwin/Casey! Gira e rigira è lui il personaggio che mi interessa di più! :)

      • Alex Rogan scrive:

        Ps. Ho visto “Lana Lang” nell’episodio di ieri. Carina come sempre ma, nonostante io ami molto i fumetti americani (più quelli della Marvel che della DC a dire il vero), nel telefilm Smallville Lana mi stava di un antipatico… :o)))

        • Phoebes scrive:

          Io di Smalville ho visto tipo i primi due o tre episodi, non mi ha proprio preso, non mi piaceva, e di Lana non ho sicuramente un buon ricordo, mi sembrava un personaggio cosìmoscio! L’attrice però, com giustamente dici anche tu, è molto carina, e devo dire che in questa parte un po’ diversa non mi è dispiaciuta! :)

          • Alex Rogan scrive:

            Io ho visto qualche stagione ma poi mi sono stufato. Volevo seguire le avventure di Superman da giovane. Non vedevo l’ora che indossasse il costume come nei fumetti di Superboy e volasse in giro a salvare il mondo tra mille avventure e nemmici che gli dessero qualche filo da torcere. Invece pare che tutto accade solo a Smallville, assurdi nemici tutti creati dalle meteoriti cadute nel primo episodio. Sinceramente se io fossi un abitante di quella cittadina avrei già traslocato da un pezzo.
            Poi ci sono gli studenti del liceo che se ne vanno in giro coi Suv, ma dove li prendono i soldi? C’è anche chi poi sfascia il Suv e nell’episodio dopo ne ha uno nuovo di zecca.

  2. Phoebes scrive:

    @ Alex
    Aha, sì, anche solo dopo un paio di episodi Smalville mi era sembrata come dici tu: in ogni episodio c’è un nemico che in realtà non è un nemico ma sono una stranezza dovuta alle meteoriti. Un po’ come nella prima stagione di Buffy in cui succedevano cose strane perché stavano sulla Bocca dell’Inferno (infatti motli fan di Buffy spesso scherzavano sul motivo per cui tanta gente ancora si ostinava ad abitare a Sunnydale!). Però io questo l’avrei anche accettato se ci fossero stati altri motivi per guardare il telefilm, perché per me la cosa peggiore di Smallville è che non c’era neanche un personaggio che mi intressasse, e per me quella è la cosa fondamentale in un telefilm. Ho seguito alcune serie con sceneggiature che io stessa ammetto non essere proprio eccezionali, ma con personaggi che mi conquistavano. In ogni serie che amo ci dev’essre almeno un personaggio che mi attira (giusto per fare un esempio… vedi Casey in Chuck, e la scintilla di cui parlavi!) A volte inizio a guardare un telefilm solo per un personaggio, e poi mi innamoro di tutto il resto, a volte rimango affezionata solo a quel personaggio, ma se comunque il resto del telefilm non è male lo seguo comunque con piacere. Ma se non c’è nessuno che attira la mia attenzione, difficilmente posso diventare una fan di quella serie!

    • Alex Rogan scrive:

      Capisco… Anche a me è capitato, per esempio l’aver cominciato a seguire Castle è stato condizionato dal fatto che ci fosse Fillion nel cast. Se guardiamo alla storia in fondo si tratta della solita coppia di poliziotti (anche se Castle non lo è) che investigano su vari crimini. La cosa che mi piace della serie è proprio Fillion che, con la sua inventiva di scrittore, trova sempre dei risvolti particolari o divertenti come quando, per esempio, il criminale si traveste da supereroe e lui ne è affascinato. Mi piace la sua mimica facciale sfoggiata in molte occasioni.

      In altri casi però è il genere ad attirarmi. La fantascienza per me esercita un’attrazione particolare e quasi irresistibile anche se, a volte, ne sono rimasto deluso.

      • Phoebes scrive:

        Bè, sì, diciamo che Castle è tutto basato su Nathan Fillion! Mi piacciono molto anche gli altri personaggi, però lui è il fulcro della serie, e ciò che la rende speciale, diversa, come dici tu, dalle altre serie poliziesche!

        Una curiosità: quali sono le serie di fantascienza che ti hanno deluso?

        • Alex Rogan scrive:

          Beh guarda, al momento mi vengono in mente queste:

          galactica 1980
          visitors 2009 (non del tutto)
          lost
          smallville (dopo qualche tempo)
          highlander (compresi i film sequel)
          millenium
          FlashForward

          • Phoebes scrive:

            Bene, non ne ho vista nessuna (a parte, come ho detto, qualche puntta di Smalville), quindi non mi sono pers molto! :)
            Peccato per Highlander, che mi incuriosiva!

          • Alex Rogan scrive:

            Il film “Highlander, l’ultimo immortale” del 1986 te lo consiglio davvero. Molto bello e musiche stupende, invece i seguiti e le serie tv a mio parere non sono decisamente all’altezza.

  3. Phoebes scrive:

    @ Alex
    Oh, ma il film l’ho visto!!! Ignorante sì, ma non fino a questo punto! :) Ho visto pure il 2, se è per questo, ma cerco di dimenticarlo… :)
    Avevo però sentito parlare bene della serie, siccome i personaggi erano diversi pensavo che magari potesse essere effettivamente interessane da guardare…

    • Alex Rogan scrive:

      Oh, ma il film l’ho visto!!! Ignorante sì, ma non fino a questo punto! :)
      Non mi premetterei mai nemmeno di pensarlo… :o)))

      Per quanto riguarda la serie di Highlander magari a te potrebbe piacere, io l’ho trovata interessante per alcuni episodi, poi ho cominciato ad annoiarmi. Mi è capitato però di vederne qualche altro episodio la sera tardi quando non c’era nient’altro, in quei casi guardavo gli episodi. Ultimamente mi è capitato ancora qualche episodio e ho cambiato canale guardando altro :o)

      • Phoebes scrive:

        Mi aveva molto incuriosito il personaggio di Methos, che avevo conosciuto tramite una fanfiction su Buffy e Angel, che l’autrice aveva crossoverato aggiungendo questo personaggio, però se devo essere sincera la serie non mi aveva mai ispirato fiducia, quindi non ho mai provato a vederla (anche perché in tv la trovi appunto solo di notte!), e ora che ho letto il tuo commento ho ancora meno voglia, soprattutto considerato che ci sono tanti altri telefilm che vorrei guardare! :)

        • Alex Rogan scrive:

          Non conoscevo questo personaggio, l’ho cercato in rete e in effetti credo di aver visto l’episodio (non so se ce ne siano anche altri) in cui compare. Ma a questo punto se Duncan lo salva prima o poi dovrà ucciderlo se alla fine ne deve rimanere uno solo! Non ho mai visto il finale della serie tv perciò non so cosa sia successo, ma proprio questo fatto del “ne rimarrà uno solo” mi ha fatto odiare i sequel del film, non avevano nessun senso, non potevano esserci dei seguiti che poi sono stati oltretutto assurdi: gli immortali erano addirittura alieni…

          • Phoebes scrive:

            Da qual che ho capito sentendone parlare credo che Methos sia un personaggio ricorrente. Comunque in una serie televisiva come quella la storia del “ne resterà solo uno” non è poi così importante, secondo me, perché non è che deve avaere per forza una fine definitiva, si raccontano le avventure di questi Immortali quando sono ancora tanti, e poi “ne resterà solo uno”, sì, ma più in là! :) Invece concordo con te sul film, dopo che nel primo alla fine ne era restato solo uno… che fai, poi, tornano gli altri? Assurdo!


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: