scritto da Phoebes
mercoledì 1 20 Gennaio14
alle 8:00
Categoria : _sfide_

Sfida proposta da me.
Link: Readers ChallengeFILE.
Inizio: 1 gennaio 2014
Fine: 31 dicembre 2014
Banner realizzato da me.

Torna la sfida delle recensioni brevi! Come per il 2013 giochiamo con 3, 4 e 5 parole.

  • La regola fondamentale è: commentare i libri letti usando solo un numero fisso di parole (vale qualsiasi parte del discorso: aggettivi, sostantivi, verbi, articoli, congiunzioni…), di volta in volta 3, 4 o 5.
  • La sfida ha durata annuale, divisa in 3 manche di 4 mesi ciascuna:
    • nella prima manche (gennaio-aprile) le minirecensioni dovranno essere di 3 parole;
    • nella seconda manche (maggio-agosto) le minirecensioni dovranno essere di 4 parole;
    • nella terza manche (settembre-dicembre) le minirecensioni dovranno essere di 5 parole.
  • La validità delle parole apostrofate di una o due lettere è a discrezione dello sfidante (per esempio nella recensione “L’albero di Natale” posso decidere se far valere o no la L apostrofata, quindi la frase può essere di 3 o 4 parole)
  • Può valere qualsiasi tipo di libro.
  • Perché un libro sia valido la lettura deve terminare nel periodo di durata della sfida. Stessa cosa vale per le varie manche: se finisco un libro ad aprile, lo devo commentare con 3 parole, se lo finisco a maggio con 4 (non importa quando è stato iniziato).
  • I libri contenenti più romanzi possono essere considerati come uno solo, oppure ogni romanzo può essere considerato singolarmente. Ogni lettore può decidere come più gli aggrada. Ovviamente se decide di farlo valere per esempio per 3 libri, dovrà postare 3 recensioni diverse.
  • Valgono le riletture e qualsiasi incrocio con altre sfide.
    Valgono anche i libri in lingue diverse dall’italiano, e in questi casi si può decidere se scrivere anche la recensione in quella lingua, o sempre in italiano.
    Valgono gli stessi libri proposti da altri giocatori.
  • Non c’è un limite massimo o minimo di libri per partecipare.
  • Ogni recensione vale un punto, ma finché non si raggiunge un numero di recensioni uguale o multiplo del numero di parole della manche, i punti non diventano effettivi.
    Per esempio nella prima manche ogni tre recensioni da tre parole fanno guadagnare 3 punti, ma numeri intermedi di recensioni non fanno guadagnare punti (esempio: 2 recensioni: 0 punti, 3 recensioni: 3 punti, 5 recensioni: 3 punti, 6 recensioni: 6 punti)
  • Se il libro letto ha in qualche modo a che fare con il numero di parole della manche in cui lo leggiamo, dà automaticamente altri 3, 4 o 5 punti in più. Il numero deve essere presente nel titolo o eventualmente nel nome dell’autore, ma non valgono i numeri di serie o saghe.

Le mie letture:

    —-PRIMA MANCHE—-

  1. Addio, e grazie per tutto il pesce / Douglas Adams: ANCORA “NIENTE PANICO!”
  2. Pemberley Ranch / Jack Caldwell: LIZZY MEETS SCARLET
  3. Il Grande Nulla / James Ellroy: L.A.: TRISTE, SPLENDIDA

  4. 3 PUNTI


  5. Pride and Prejudice / Jane Austen: IT’S JUST PERFECT!
  6. Casino Totale / Jean-Claude Izzo: MARSIGLIA VERA PROTAGONISTA
  7. Le avventure di Sherlock Holmes / Arthur Conan Doyle: GENIALE COME SEMPRE

  8. 6 PUNTI


  9. Io sono il fantasma / Ciro Scotto Di Minico: FANTASMA TROPPO FACEBOOKIZZATO
  10. Everyman / Philip Roth: JUST LIKE EVERYMAN
  11. Il Mar delle Blatte e altre storie / Tommaso Landolfi: MOLTO MEGLIO DOPO

  12. 9 PUNTI


  13. Napoleone / Alexandre Dumas padre: SFOLGORANTE IN SOLIO
  14. The Third Miss Symons / F. M. Mayor: IDLE, WITH IRONY
  15. The Sound and the Fury / William Faulkner: GLORIOUS, SOUNDING MASTERPIECE

  16. 12 PUNTI


  17. Piccole donne uccidono / Louise May Alcott: MISTERY POCO INTRIGANTI
  18. Spiritus Templi / Paolo Negro: TEMPLARI CONQUISTANO SEMPRE
  19. Le straordinarie avventure di Pentothal / Andrea Pazienza: PIPPE MENTALI DISEGNATE

  20. 15 PUNTI


  21. L’arte della magia / Terry Pratchett: NONNINA FOR PRESIDENT!
  22. Onislayer / Barbara Schaer: FASCINOSO URBAN FANTASY NIPPONICO
  23. A Feast for Crows / George R.R. Martin: HALF CHARACTERS, BAD IDEA (METÀ PERSONAGGI, IDEA CATTIVA)
  24. Mansfield Park / Jane Austen: INGENUA [IO] NEL CREDERLA INGENUA

  25. 19 PUNTI


  26. Blue Movie / Terry Southern: DIVERTENTE? NON COSÌ TANTO
  27. Galilee / Clive Barker: PURTROPPO PROTAGONISTA PARECCHIO PENOSO
  28. I sette quadranti / Agatha Christie: RILETTURA SEMPRE MOLTO DIVERTENTE
  29. Una stanza tutta per sé / Virginia Woolf: ANCORA, PURTROPPO, MOLTO ATTUALE

  30. 23 PUNTI


  31. Pietr il Lettone / Georges Simenon: BELLO MA NON TROPPO
  32. Dolce Fiele / Silvia Mariaelena Damiani: DISPERAZIONE PUÒ PORTARE SPERANZA
  33. Day Hospital / Valerio Evangelisti: INASPETTATA, SERIA STORIA VERA
  34. La Rivolta degli Schletri nell’Armadio / J.R. Forbus: CARINO MA TROPPO “ACERBO”

  35. 27 PUNTI


  36. The Minstrel’s Tale / Anna Questerly: THE FASCINATING PROFESSION OF MINSTREL
  37. Il tiranno di Roma / Andrea Frediani: ROMA, LA GUERRA, GLI SCHIAVI
  38. Il Giardino del Profeta / Gibran Kahlil Gibran: “PROFEZIE” ANCORA ATTUALI E INTERESSANTI
  39. Tempesta in arrivo / Richard Castle: PSEUDOBIBLION MIGLIORE DI QUANTO PENSASSI
  40. Le memorie di Sherlock Holmes / Arthur Conan Doyle: HOLMES È SEMPRE UNA GARANZIA

  41. 32 PUNTI


  42. Quo vadis? / Henryk Sienkiewicz: KISS ME KISS ME LIGIA
  43. Io e il mio cane guida / Sheila Hocken: I CANI SANNO ESSERE MERAVIGLIOSI
  44. I sotterranei della cattedrale / Marcello Simoni: ROMANZO STORICO CON AFFASCINANTE MISTERO
  45. I pilastri della società / Henrik Ibsen: BELLO (QUASI) COME A TEATRO
  46. La casa delle belle addormentate / Yasunari Kawabata: FASTIDIO, NOIA E MASCHILISMO: BRUTTO

  47. 37 PUNTI


  48. La ragazza che giocava con il fuoco / Stieg Larsson: TI CATTURA DALL’INIZIO ALLA FINE
  49. Oro Verde. La straordinaria storia del tè / Alan Macfarlane e Iris Macfarlane: TÈ: UNA TAZZA CI SALVERÀ
  50. Il ballo / Irène Némirovsky: NÉMIROVSKY MI SORPRENDE E INCANTA
  51. In molti giorni lo ritroverai / Massimo Orlandi: VITA, AMORE, MORTE SECONDO ERRI
  52. Il cane del santo / Gabriele Prinelli: DELIZIOSO, BREVE ROMANZO STORICO UMORISTICO

  53. 42 PUNTI


  54. Il mistero delle croci egizie / Ellery Queen: FINALMENTE UN ELLERY VERAMENTE BELLO!
  55. The World Eaters / Matt Fraction e Pasqual Ferry: NON CREDEVO POTESSE PIACERMI COSÌ
  56. Come la Madonna arrivò sulla Luna / Rolf Bauerdick: ANCHE PIÙ BELLO DEL TITOLO
  57. La leggenda del santo bevitore / Joseph Roth: AFFASCINANTE RACCONTO, MA TROPPO BREVE
  58. Shadow of the Jaguar / Steven Savile: PROPRIO COME GUARDARE UN EPISODIO

  59. 47 PUNTI


  60. Fosca / Ugo Iginio Tarchetti: ROMANZO CUPO COME LA PROTAGONISTA
  61. Niente resurrezioni, per favore / Fred Uhlman: IL PIÙ BELLO DELLA TRILOGIA
  62. Zadig / Voltaire: PER FAR TRIONFARE LA RAGIONE
  63. Sulle strade di Pasqua / Alex Zanotelli: UNA SPERANZA PER POTER RICOMINCIARE
  64. Una tazza di tè / Katherine Mansfield: RACCONTI TROPPO BREVI MA BELLI

  65. 52 PUNTI


  66. Il Palazzo d’Inverno / Francesca Rossi: GRANDISSIMA DELUSIONE A FINE ANNO

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: