scritto da Phoebes
domenica 17 Maggio 2009
alle 16:08
Categoria : _gruppi di lettura_

Pagina principale
<< Capitoli I-XI
Capitoli XXII-XXX >>

Dopo Planchet e Bazin, rivediamo anche Mousqueton, anzi, Mouston! Mi ha fatto piacere rivedere Porthos, mi spiace quasi un po’ però che d’Artagnan l’abbia in un certo senso ingannato. Non che gli abbia proprio mentito, ma un po’ raggirato sì, sfruttando il suo desiderio di un titolo nobiliare per coinvolgerlo nell’impresa.
E finalmente andiamo a trovare Athos!!! Tutti i continui pensieri di d’Artagnan sulla fine che il vecchio amico doveva aver fatto a causa dl vizio di bere, mi hanno fatto pensare che invece l’avremmo trovato più in forma che mai! E infatti così è stato! E io sono sempre più innamorata di lui!! :D Tra le altre belle cose che ci riserva questo capitolo (almeno per quanto mi riguarda!) scopriamo anche l’origine della spada di Athos, e il motivo per cui l’ex moschettiere ci teneva così tanto!
Conosciamo Raul, che è il figlio di Athos (intendo proprio figlio naturale, insomma, s’è capito!) nonché il famoso Visconte di Bregalonne che titola il prossimo romanzo del ciclo!
Anche Athos è contro d’Artagnan, e non posso dargli torto, anch’io mi sento di parteggiare per la sua fazione (che poi è anche quella di Aramis e di Rocheford). Povero d’Arty però!
Meno male che non ricordo praticamente nulla di questo romanzo, ogni sorpresa mi giunge nuova, e posso sorprendermi di nuovo! Per esempio, mi chiedevo con curiosità dove fosse Grimaud, ed ecco qui che lasciati i Nostri veniamo a saperlo con una frase buttata lì da La Ramée: Un certo Grimaud… messo a far la guardia a Beaufort! Ho trovato un appunto lasciato durante la prima lettura a fianco di questa frase: allora Beaufort scappa di sicuro! ;)
Questo duca (che però è anche un principe…? Non le capirò mai bene queste categorie nobiliari!) è assai buffo, con tutte le sue trovate per offendere il Cardinale! Povero Pistacchio, però!! :'(
Ora, non ci resta che attendere questa evasione, organizzata nel più classico dei modi: una torta con un ripieno molto particolare! ;)

Un po’ di frasi

Mi disseccavo come un povero albero isolato che nulla lega più alla terra; soltanto un affetto profondo poteva riattaccarmi alla vita; per avere un amante ero troppo vecchio; per trovare amici? Voi non c’eravate più. Ebbene! Quel fanciullo mi ha fatto ritrovare tutto quello che avevo perduto; io non avevo più il coraggio di vivere per me, così ho vissuto per lui. Le lezioni sono molto per un ragazzo, ma l’esempio conta di più. Io gli ho dato l’esempio, d’Artagnan; dei vizi che avevo ho saputo correggermi, le virtù che non avevo ho finto di averle.
Athos

L’amicizia mette profonde radici nelle anime oneste: soltanto i malvagi negano l’amicizia, perché non la comprendono.
Athos

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: