scritto da Phoebes
venerdì 26 Giugno 2009
alle 15:36
Categoria : _gruppi di lettura_

Pagina principale
← Capitoli LXV-LXXIV
Capitoli LXXXIV-Conclusione →

I capitoli scorsi avevano lasciato i Nostri in gravi ambasce, tanto che mi chiedevo: come faranno a salvarsi questa volta?!?! Li vedevo veramente spacciati! Non avevo considerato la golosità e l’inventiva dei loro servitori! ;)
Mordaunt si comporta da meschino fino alla fine, approfittando della bontà (e un po’ anche stupidità) di Athos. Per fortuna alla fine (finalmente!) si liberano di questo spettro!
Ho notato un errore in questa scena, o meglio, l’avevo notato alla prima lettura, e avevo scritto un appunto sul libro: quando Athos viene trascinato sott’acqua da Mordaunt, Dumas ci dice che affioravano solo “i suoi lunghi capelli”. Ma Athos non li aveva più lunghi! I Nostri se li erano tagliati per sembrare puritani!
Comunque, ci siamo liberati di Mordaunt, ma i problemi sono tutt’altro che finiti, ed ecco che i quattro amici si separano di nuovo!
Povera Regina d’Inghilterra! Non solo Athos e Aramis le portano brutte notizie, ma arrivano anche subito dopo che gli uomini del Cardinale l’avevano appena illusa del contrario!
Athos finalmente riabbraccia Raul… ma in che situazione si ritrovano! Povero ragazzo, non ne fa una giusta! Almeno quando lo vediamo noi, poi pare che in guerra si sia comportato bene! ;)
E finiamo ancora una volta con la storia più sospesa che mai: non sappiamo dove siano d’Artagnan e Porthos, e per di più mi arrestano anche Athos! Per fortuna che Aramis è stato saggio e previdente! E’ tutto nelle sue mani, ora!

Un po’ di frasi

– Ricordo bene che c’è scritto: “Non desiderare le cose del tuo prossimo, né la donna altrui”.
– Questi sono discorsi da bambino […]. In quale parte della Scrittura avete letto, vorrei sapere, che gli Inglesi sono il vostro prossimo?
Blaisois e Mousqueton

– Mi sembra che voi ci provochiate!
-Ah!, vi sembra solamente, signori?
Flamarens e Aramis

Serbo rancore, e questo è il solo lato che mi unisce agli uomini della Chiesa.
Aramis

Athos era un gran cuore, ma di conseguenza un inetto, come cortigiano.

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: