scritto da Phoebes
sabato 15 Agosto 2009
alle 15:57
Categoria : Martin

di George R. R. Martin

Le Cronache del ghiaccio e del fuoco
Tempesta di spade
Il portale delle tenebre

Titolo: I fiumi della guerra
Serie: Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – 3.2
Titolo originale: A Storm of Swords – Book Three of a Song of Ice and Fire
Genere: fantasy
Autore: George Raymond Richard Martin (sito ufficialeWikipedia)
Nazionalità: statunitense
Anno prima pubblicazione: 2000
Casa Editrice: Mondadori
Traduzione: Sergio Altieri
Pagine: 403
Link al libro: ANOBII

Ho sognato un lupo che ululava nella pioggia, ma nessuno era lì a udire la sua sofferenza.

Finalmente riprendo con questa saga! E già dal primo capitolo le emozioni sono state tante, che non ho potuto fare a meno di utilizzare il solito “metodo” del commento spezzettato, tanto più che nelle edizioni della Mondadori ogni libro è sempre di circa 400 pagine, quindi un centinaio di pagine per ogni pausa ci stanno proprio bene!

Il commento finale al libro lo scriverò quindi alla fine, aggiornando ogni volta questo post. La parti non iniziano e finiscono con un numero tondo, perché ho preferito seguire i capitoli e fermarmi quindi ogni 100 pagine circa, un po’ prima o un po’ dopo a seconda della fine del capitolo.

COMMENTO PAGINE 0-106 Leggi

COMMENTO PAGINE 107-194 Leggi

COMMENTO PAGINE 195-305 Leggi

COMMENTO PAGINE 306-403 Leggi

E ora… sotto con le domande senza risposta!

DOMANDE Leggi

Il segnalibro che ho usato durante la lettura mi è stato regalato da Lina in occasione del primo scambio di segnalibri nel gruppo Readers Challenge.

Come ho detto in uno dei commenti spezzettati, ho letto che diverse persone hanno trovato gli ultimi libri usciti della saga meno belli dei primi. Posso immaginare perché: le situazioni si ingarbugliano sempre più e non si risolvono mai. E questo, oltre a essere piuttosto irritante, rende anche i libri un po’ prevedibili, perché quando qualcosa sta per risolversi, o per finire bene, ecco che c’è una tragedia dietro l’angolo in agguato.

Però… non riesco a non dare quattro stelle* anche a questo libro! Perché mi emoziono tantissimo lo stesso! Il capitolo di Sam, per esempio, con la scena dei corvi, oppure quello più brutto di tutti che mi ha lasciato a pensare al libro per giorni!!! Non si può non amare un libro così. Anche perché le sorprese, comunque, non mancano!

In più, stavolta il titolo italiano non lo trovo del tutto fuori luogo, perché la guerra c’è, questo ormai si sa, e i fiumi direi che sono abbastanza importanti nello sviluppo delle vicende…

Insomma, adoro Martin e adoro questa saga, sempre e comunque!

Sfide


* Quando ho letto questo libro anobii aveva ancora la valutazione con 4 stelline, ovviamente passando al nuovo sistema le stelline sono diventate 5.

Argomenti


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: