scritto da Phoebes
lunedì 7 Aprile 2008
alle 16:01
Categoria : King

di Stephen King

La Torre Nera
I lupi del Calla
La Torre Nera

Titolo: La canzone di Susannah
Serie: La Torre Nera (6)
Titolo originale: The Dark Tower VI: Song of Susannah
Genere: fantasy, horror
Autore: Stephen King (sito ufficiale)
Nazione: USA
Anno prima pubblicazione: 2004
Casa Editrice: Sperling & Kupfer
Traduzione: Tullio Dobner
Link al libro: ANOBII

La collera è la più inutile delle emozioni. Distruttiva per la mente e dolorosa per il cuore.
Henchick

La copertina interna del libro.

Dopo tanto tempo, sono tornata alla Torre Nera. Purtroppo mi hanno detto male riguardo alla fine della saga, ma ormai l’avevo iniziata, voglio finirla, e non mi manca molto, questo era il penultimo. I precedenti 5, letti abbastanza di seguito, avevano tutti all’inizio il riassunto della storia fino a quel momento. Ovviamente questo qui, che ho letto così tanto tempo dopo, no (uffa!). C’erano parecchie cose che purtroppo non ricordavo, ma ho ricordato andando avanti con la lettura.

Non male questa sesto capitolo della saga. Qualche nodo comincia a venire al pettine, ma soprattutto si prepara il botto finale del prossimo capitolo.

Mi è piaciuta soprattutto la TERZA STANZA, con la parentesi di Trudy, una neworkese della fine del XX secolo che si trova a dover fare i conti con la propria (ormai perduta!) razionalità, per aver incrociato il cammino di Susannah.

Mi ha ovviamente colpito molto l’UNDICESIMA STANZA dal titolo “Lo scrittore”: quando nel libro precedente era saltato fuori Le notti di Salem di Stephen King, davvero non mi aspettavo che l’autore si sarebbe addirittura inserito come personaggio!

Il segnalibro che ho usato durante la lettura.

Di solito io non leggo la quarta di copertina, preferisco sempre non sapere, però qui c’erano scritte poche righe, mi c’è scappato l’occhio: «Mentre la Torre Nera è a un passo dal crollo, Susannah sta per partorire il peggiore degli incubi; e, tra una pallottola e l’altra, Eddie e Roland vanno al creatore…» Bè, che nervoso infinito mi ha dato il leggere questa frase! Ma si può annunciare così a cuor leggero la morte di due protagonisti? Mai avevo immaginato che la frase potesse significare che Eddie e Roland andavano dal loro creatore, cioè l’autore della storia! Ma la cosa più sconvolgente è che Stephen King, alla fine del libro, muore!

Come dicevo, molti nodi vengono al pettine in questo libro, molte cose spiegate, ma ne spuntano fuori anche molte altre, che attendono una conclusione! Spero di poterla leggere presto!

Sfide

Trasposizioni

The Dark Tower di Nikolaj Arcel (2017)

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: