Guerra e pace – Epilogo, Parte Seconda

Spiace dirlo, ma l’ultima parte di lettura è stata la meno bella. Non tanto perché non ci sono più i “nostri”, non c’è più né storia né Storia, quanto perché Tolstoj ripete sempre le stesse cose, e risulta per la prima volta noioso. Era qui che mi ero fermata senza mai più finire la prima volta, e ora capisco perché! Per di più, non sono neanche del tutto d’accordo con le idee di Tolstoj, specialmente per quanto riguarda la questione delle cause esterne che diminuiscono la colpa, perché io penso che si possa sempre scegliere, e la responsabilità personale nei reati gravi può essere limitata solo fino a un certo punto.

Ma lasciamo perdere, perché comunque, nonostante questo, arrivare alla fine è stato comunque triste… è finito!!! Sembrava così lungo da non finire mai, invece dopo più di 4 mesi, eccoci qui a mettere la parola fine!!!!
Una bellissima esperienza davvero, sia la rilettura in sé che il Gruppo di Lettura!!!! Guerra e Pace si conferma uno dei libri più belli che ho mai letto! 😀

Tutto ciò che sappiamo della vita degli uomini è soltanto un dato rapporto tra libertà e necessità, cioè tra coscienza e leggi della ragione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.