scritto da Phoebes
mercoledì 20 agosto 2008
alle 23:57
Categoria : Angela, A., Angela, P.

di Piero e Alberto Angela

Quanto indietro riuscite ad andare col vostro albero genealogico?
[incipit]

Un saggio scritto come un’indagine, alla ricerca degli “indizi” lasciati dai nostri antenati per capire come è nato l’animale Uomo.
Un libro bellissimo, affascinante e ben scritto. Gli ho dovuto dare 3 stelline e non 4 per un solo semplice motivo: è datato. Dall’ ’89 ad oggi sono state fatte nuove scoperte e riviste alcune teorie, quindi alla fin fine il libro risulta in alcuni punti “errato”. Lo so perché l’Antropologia è la mia materia di studio. Quindi potrebbe venire da chiedersi: che l’ho letto a fare io questo libro se non può dirmi nulla di nuovo, anzi, mi tocca pure correggerlo? Bè, intanto per alcune interviste ad eminenti studiosi di cui di solito si studiano le teorie, ma che non avevo mai sentito “parlare”. Poi perché qualcosina che non so o che ho dimenticato c’è sempre. Ma soprattutto perché è proprio un bel libro, piacevolissimo da leggere. Soprattutto i racconti delle varie scoperte, sempre emozionanti e poi le meravigliose ricostruzioni di una “giornata tipo” fatte per i vani ominidi proposti dall’Homo habilis in poi. Forse un po’ audaci, ma comunque scientificamente accurate (d’altronde Alberto è Paleoantropologo!) e tanto, tanto affascinanti!!

Scheda del libro

Titolo: La straordinaria storia dell’uomo
Autore: Piero e Alberto Angela
Paese: Italia
Anno prima pubblicazione: 1989
Casa Editrice: Mondadori
Copertina: Valter Fogato
Pagine: 374
aNobii: LINK

Segnalibri: quello che ho usato durante la lettura (qui a destra) è stato realizzato da Stella.

Un po’ di frasi

L’uomo, invece, possiede un efficace sistema per tradurre i pensieri in parole (magari anche per dire idiozie, ma articolandole bene).

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: