scritto da Phoebes
giovedì 1 aprile 2010
alle 13:26
Categoria : Pike


Remember Me 1

di Christopher Pike

Titolo originale: Remember me
Anno: 1989
Casa Editrice: Mondadori
traduzione di Vittorio Buongiorno
pagine: 216
Ricordati di me su aNobii

Questo libro partecipa a La Sfida infinita (o quasi)… terza edizione!, La sfida nascosta, La sfida delle riletture, La sfida degli acronimi, TORNIAMO RAGAZZI NEL 2010, Sfida dei Serial Readers e Sfida… del mistero.

Tutti penseranno che sono un fantasma. Come dar loro torto? Dopotutto sono morta. Io però non sono affatto d’accordo. Non riesco a togliermi dalla testa che fino a poco tempo fa ero viva e vegeta, avevo diciott’anni e una vita davanti. Mentre adesso non mi resta che l’eternità, anche se ancora non so cosa significhi esattamente.
[incipit]

Shari Cooper è caduta dal balcone dell’appartamento di una sua amica, durante una festa. Dicono che si sia buttata, ma lei lo nega assolutamente, anche se non sa chi è stato a spingerla giù. Decide così di indagare sul proprio assassinio, ma nel frattempo deve anche fare i conti con la vita dopo la morte, di cui ancora non capisce molto.


Ho letto questo libro per la prima volta anni fa, me lo prestò mia cugina, e mi piacque così tanto che da allora l’ho sempre cercato per poterlo comprare, solo che pare non lo pubblichino più. Per fortuna però c’è aNobii, e sono riuscita a comprarlo da un’anobiana! :)
Avevo quasi un po’ paura a rileggerlo, paura che potesse deludermi a distanza di tempo. E dopo un incipit bellissimo, devo ammettere che stava diventando un po’ noioso. Per fortuna si è ripreso presto, e l’ho riletto con grandissimo piacere!
L’idea della vittima che indaga sul suo stesso assassinio la trovo geniale, era questa sicuramente la cosa che più mi aveva colpito alla prima lettura, e che anche adesso mi ha affascinato moltissimo. Alle indagini si alternano le varie scoperte (piacevoli e non) di Shari su questo suo nuovo stato, e anche questa parte l’ho trovata molto interessante. Anche la componente “gialla” mi è piaciuta, è ben fatta, allo stesso tempo molto semplice (non è che ci sia molto tempo per scervellarsi ad immaginare il colpevole, si vagliano indizi e testimonianze, e poi di botto arriva la prova decisiva) e complicatissima (per quanto riguarda il movente).
I personaggi, tranne la protagonista, sono forse trattati un po’ superficialmente, anche quelli più complessi, ma d’altronde è pur sempre un libro per ragazzi e per questo, nonostante il tema, leggero.
Adesso sono veramente molto curiosa di leggere il seguito! :)

Il segnalibro che ho usato nella lettura mi è stato regalato da la vecchia strega in occasione del primo scambio di segnalibri nel gruppo Readers Challenge.
Questo qui sotto invece l’ho realizzato io per la sfida Torniamo ragazzi nel 2010.

Argomenti


8 commenti per Ricordati di me

  1. lollo scrive:

    eh che ricordi…pensare che per me le estati migliori erano quelle passate a leggere,uno dopo l’altro, i romanzi e i racconti dell orrore della collana junior..quelli con la costina viola..mi manca parecchio quel periodo..ma mi ha donato un immaginazione alla quale attingo molto spesso.

  2. Phoebes scrive:

    Io purtroppo invece ne ho letti pochissimi, me quasi tutti prestati da mia cugina, perché qui da me non si trovavano! Infatti adesso che teoricamente non avrei più l’età ;), sto un po’ ricercando quelli che più mi erano piaciuti!
    Grazie della visita, Lollo! :)

  3. Paola- scrive:

    Anch’io ho praticamente gli stessi ricordi di lollo…

    E a proposito: qualcuno sa darmi qualche indizio di dove posso trovare la versione italiana di Ricordati di Me?
    La sto disperatamente cercando ovunque… (anche un e-book!!), ma pare non esista più..

    Vi sarei grata per qualsiasi indicazione!!!!!

    Grazie,
    P-

  4. Phoebes scrive:

    Ciao Paola!
    Purtroppo non ho idea di come e dovesi possa trovare questo libro! Anch’io l’ho cercato molto, e l’ho trovato solo usato, e con difficoltà! Forse qualche biblioteca può averne ancora qualche copia… Nemmeno come e-book sono riuscita a trovarlo!

  5. Alice scrive:

    Ciao!!!
    Anche io avevo un passione smodata per Christopher Pike da piccola!!!
    Ho letto e avevo quasi tutti i suoi libri, andati persi in un trasloco 3 anni fa…Ora (a 25 anni!) li sto cercando, ma è una cosa praticamente impossibile, pare…
    Però ho letto su wikipedia che ha pubblicato dei libri per adulti e ho visto, che pur non essendo tradotti in italiano, su Amazon si trova, ad esempio, “Falling” in inglese.
    Credo che lo comprerò! ;D

  6. Phoebes scrive:

    Io in realtà ho letto solo questi due, credo. Hai ragione, sono difficili da trovare, io ci sono riuscita solo tramite aNobii!!!
    Anch’io sono molto curiosa dei libri per adulti di Pike, quasi quasi mi hai convinta, e provo anch’io a prenderlo in inglese….

  7. Rosaria scrive:

    ma dove posso comprare ricordati di me…l’ho letto da piccola e non riesco a trovarlo da nessuna parte. aiutatemi

  8. Phoebes scrive:

    Purtroppo non lo so, io l’ho trovato su aNobii, cioè l’ho comprato direttamente da una persona che lo vendeva. Dovresti provare in negozi o siti dove vendono anche l’usato, perché ch’io sappia non li ripubblicano da tanto i libri di Pike! (Perché, poi? Sono così belli!!!!)


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: