scritto da Phoebes
giovedì 6 Maggio 2010
alle 11:39
Categoria : _cinema_

di Rocco Papaleo

Anno: 2010
Paese: Italia
Genere: commedia, road movie
Soggetto: Rocco Papaleo, Valter Lupo
Sceneggiatura: Valter Lupo
Colonna sonora: Rita Marcotulli

Attori: Rocco Papaleo (Nicola Palmieri), Alessandro Gassman (Rocco Santamaria), Paolo Briguglia (Salvatore Chiarelli), Max Gazzé (Franco Cardillo), Michela Andreozzi (Lucia), Giovanna Mezzogiorno (Tropea Limongi), Claudia Potenza (Maria Teresa), Gaetano Amato (Onorevole Limongi), Antonio Gerardi (Carmine Crocco), Augusto Fornari (Press Agent)

Sito ufficiale

Attraversare la Basilicata da una costa all’altra… ecco l’idea!
Nicola

Quattro amici con l’hobby della musica decidono di partecipare ad un festival musicale a Scanzano Jonico. Il leader del gruppo, Nicola, professore di matematica, durante un compito in classe ha un’illuminazione: andare sì a questo festival, ma partendo dieci giorni prima, e andarci a piedi. Attraversare praticamente la Basilicata da una costa all’altra.

Due volte al cinema in due giorni… non starò prendendo il vizio? Bè, questo film meritava eccome!!! Veramente splendido, in tutto. Bravi gli attori, bella la storia, stupenda la colonna sonora, magnifica la Basilicata! Sì, devo rivelarlo: ho una passione segreta per la Basilicata! Anni fa, durante un’escursione di più giorni in Puglia, ci passammo per arrivare a destinazione. In pratica, quindi, non ci sono mai stata, ma solo passata. Eppure, mi è rimasta nel cuore!
Ma torniamo al film. Rocco Papaleo è veramente un genio, ha creato un film di elogio per la sua terra, semplice eppure così ricco! Alla sua prima prova da regista ha tirato fuori un’opera niente male! E bravo anche come cantautore! :D
Bravissimi gli attori! Gassmann, come suo padre qualche recensione fa, come attore brillante è bravo davvero (oltre che bello, non posso negarlo!). Bravo Papaleo, brava anche la Mezzogiorno, che conoscevo poco e, mi spiace dirlo, quel poco non me l’aveva fatta apprezzare. Qui, invece m’è piaciuta! Bravissimo Max Gazzé nella parte del silenzioso contrabbassista Franco.
Ma stavolta più che gli attori, più che la sceneggiatura (che regala attimi davvero divertenti, ma anche qualche commozione e un pochino di romanticismo), quello che veramente mi ha fatto amare questo film sono state le ambientazioni (come ho già detto Basilicata is on my mind! :D), sia paesaggistiche che “antropologiche” e soprattutto la colonna sonora! Belli i “sottofondi” ritmati al basso, gli accompagnamenti, eccetera, ma splendide soprattutto le canzoni de La Pale Eoliche (tutte scritto, ho leggo velocemente nei titoli di coda, da Rocco Papaleo)! In particolare “Il panino con la frittata di mia mamma” m’è piaciuta immensamente! Chissà se uscirà un cd con la colonna sonora e tutte queste canzoni! Io spero proprio di sì, perché erano tutte meravigliose!
Dulcis in fundo, questo film mi ha finalmente convinta a leggere Cristo si è fermato a Eboli, libro che vegeta da anni nella mia libreria (anche se quando ero al Liceo ricordo che l’ho iniziato, ma poi abbandonato). Non lo leggerò proprio subito subito, ma cercherò di farlo al più presto, perché m’è venuta proprio voglia di leggere di più sulla Basilicata, specie raccontata da uno che, come dice Nicola nel film, l’ha subita, perché esiliatoci in confino, ma poi alla fine l’ha scelta facendosi seppellire lì.

Buongiorno, sono Dio, e vorrei lanciare un appello pe’ tutta l’umanità: signori e signore, trovatevi una passione, e andategli appresso fino in fondo!
Vabbè, non so’ credibile come Dio, co’ ‘st’accento meridionale che non si capisce nemmeno di che meridione è. E allora lo dico: io sono nato in Basilicata. Sì, la Basilicata esiste!
Esiste! E’ un po’ come il concetto di Dio: ci credi o non ci credi. Io credo nella Basilicata! L’ho vista! Era nott’… diciamo che l’ho intravista. Una grande Basilicata!
Nicola

La vita è un viaggio troppo corto, se non lo si allunga.
Nicola

Tu che ne sai? L’hai vista mai? Basilicata is on my mind!

Argomenti


4 commenti per Basilicata coast to coast

  1. zetabò scrive:

    visto e.. ha sorpreso anche me la non banalità e la buona riuscita di questo film, inoltre ho riso molto, nonostante non sia tanto propenso alle pellicole nostrane di solito :)

  2. Phoebes scrive:

    Neanch’io di solito amo molto il cinema italiano, ma quest’anno mi sto ricredendo, sono andata a vedere ben 3 film italiani, e mi sono piaciuti moltissimo tutti e tre!
    Devo però ammettere che questo qui non mi ha sorpreso, perché immaginavo già mi sarebbe piaciuto, un po’ dal trailer, un po’ dalla storia, un po’ conoscendo Rocco Papaleo, mi aspettavo molto, e non sono rimasta delusa! :D

  3. Angela scrive:

    ieri sera ero molto giù… la vista di questo film mi ha riconciliata con la vita! una battuta tra le tante … eh di qualche volta si, anche per rispetto delle legge dell’alternanza. Assolutamente da non perdere

  4. Phoebes scrive:

    ^____^
    Sono proprio contenta che anche a te sia piaciuto tanto!
    Bella la battuta, non me la ricordavo!!! XD


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: