scritto da Phoebes
lunedì 24 Ottobre 2011
alle 11:57
Categoria : Cofell Saunders, _serie tv_

telefilm
STAGIONE 2 →

— Our most valuable secrets have been sent to an idiot.
— At least they weren’t sent to his friend.

— I nostri più importanti segreti sono stati mandati ad un idiota.
— Almeno non sono stati mandati al suo amico.

Il Generale Beckman e il Direttore Graham

(Episodio 2)

Serie creata da Josh Schwartz e Chris Fedak
con Zachary Levi, Yvonne Strahovski, Joshua Gomez, Sarah Lancaster e Adam Baldwin

M’è capitato qualche volta di guardare qualche pezzetto di questo telefilm su Italia1: lo trovavo carino, ma niente di che. Poi un giorno m’è capitato di vedere un pezzetto di un episodio che mi ha incuriosito, ho voluto vederlo tutto e ha iniziato ad intrigarmi, così ho deciso di provare a guardare il telefilm dall’inizio e… BAM! Sono andata in fissa anche con questo! :D

Chuck Bartowski vive con la sorella e il di lei fidanzato e lavora come nerd herd in un negozio di elettronica, il BuyMore. Non è contento né del suo lavoro né della sua vita da quando, cinque anni prima, la ragazza l’ha lasciato per il suo migliore amico, ed è stato espulso dall’università.
Il giorno del suo compleanno riceve una strana mail contenente un sacco di immagini proprio da questo amico, Bryce Larkin. Il giorno dopo Chuck conosce una bellissima ragazza, Sarah, che poco dopo si rivelerà essere un’agente della CIA alla ricerca delle informazioni che Larkin gli ha mandato. Anche John Casey, un agente della Sicurezza Nazionale, lo sta seguendo per lo stesso motivo. Ben presto si accorgeranno che le informazioni inviate da Larkin sono finite nel cervello di Chuck, e ora lui ha ogni tanto dei flash provenienti da un segretissimo archivio chiamato Intersect, che conteneva tutte le informazioni raccolte dalla CIA e dalla sicurezza nazionale, e che ora è stato distrutto da Bryce.
Comincia quindi una collaborazione di Chuck con il governo, ovviamente in maniera segretissima, con gli agenti Sarah e Casey a supervisionarlo e proteggerlo.

Il tema di questo telefilm non è il massimo dell’originalità (la spia imbranata) ma è molto carino. Chuck si trova ad avere la vita sconvolta dall’ingombrante presenza di questi due agenti, ma deve ovviamente tenere tutto segreto, e questo genera spesso equivoci e situazioni divertenti. Una delle battute ricorrenti che più mi è piaciuta è la variazione sul tema classico delle scene d’azione del “resta in macchina”: sia Sarah che Casey apostrofano Chuck intimandogli di restare in un luogo ogni volta diverso… cosa che ovviamente lui raramente farà! :)

Fin da subito ho trovato noiosa la pseudo storia tra Chuck e Sarah: non le sopporto le coppie così, che si piacciono, ma non posso stare insieme perché bla bla bla, poi si avvicinano, poi si riallontanano… uffa! Tifo invece per le coppie Casey/Sarah e Casey/Chuck… sì, lo ammetto, mi piace John Casey! Mi fa ridere la sua rigidità stemperata ogni tanto da qualche battuta o scemenza. Fisicamente non è proprio il mio tipo, ma il personaggio mi piace tantissimo! :)

Altro personaggio interessante è il fidanzato della sorella di Chuck, Devon, detto “Capitan Fenomeno” (Awesome in originale) perché per lui tutto è fenomenale! :D
Poi non posso negare di avere un debole anche per Bryce Larkin, l’ex amico ora nemesi di Chuck: uno dei motivi per cui il nostro lo odia, oltre al fatto che l’ha ingiustamente accusato di aver imbrogliato in un test facendolo così cacciare dalla Stantford e che gli ha rubato la ragazza, è che Bryce è fighissimo e riesce alla grande in tutto quello che fa! E non posso negarlo, è proprio fico!
Tra l’altro, Bryce viene ucciso da Casey nel primo episodio, o almeno questo è quello che crediamo fino all’episodio 10, quando Bryce ritorna, e riesce a chiarire le cose con Chuck, dimostrando di non essere né una spia corrotta, né un amico traditore.

Come sempre mi piace ritrovare attori che conosco per averli visti altrove, e anche in questa prima stagione di Chuck non manca qualche volto noto tra le guest star: abbiamo infatti il Preside di Glee (Iqbal Theba) e Summer di OC (Rachel Bilson).

La sigla è molto carina, con disegnini che richiamano il mondo spionistico e quello del Buy More.

I titoli italiani sono, come sempre, spesso pessimi, però c’è da dire che almeno hanno mantenuto lo schema di quelli originali: ogni episodio infatti si intitola “Chuch vs qualcosa”.

Molto bellina questa prima stagione, più corta rispetto agli standard americani, cosa che per me è sempre un vantaggio: con troppi episodi è matematico che se ne trovino più facilmente di meno belli!
Peccato solo per il finale di stagione, un po’ moscetto.

Curiosità

Nell’episodio 12 (“Chuck Versus the Undercover Lover”) viene esplorata una parte del passato di Casey, riguardante una donna di cui era innamorato. La prima volta che ho visto questo episodio mi era piaciuto molto (come tutti quelli incentrati sul mio personaggio preferito!) ma non avevo colto un sacco di citazioni! Riguardandolo tempo dopo, e dopo aver visto il film Casablanca, ho scoperto che l’intero episodio era un “omaggio” a questo classico! Infatti la ex di Casey su cui è incentrata la vicenda si chiama Ilsa, come il personaggio di Ingrid Bergman nel film, e l’uomo che deve sposare si chiama Victor, proprio come il marito di Ilsa in Casablanca. Poi quando la Ilsa di Casey va al Buy More per incontrarlo, sullo schermo stanno trasmettendo proprio Casablanca. Poi, ancora, alla fine dell’episodio, quando i due si dicono addio lei sta per prendere un aereo insieme a Victor, esattamente come nell’addio tra Rick e Ilsa in Casablanca. Ma le citazioni più belle sono di Chuck, entrambe rivolte a Casey: Non preoccuparti, avrai sempre me, che fa il verso all’Avremo sempre Parigi di Bogart, e poi soprattutto la frase con cui si conclude l’episodio: credo che questo sia l’inizio di una bella amicizia, esattamente la stessa con cui si conclude il film. Nell’episodio però c’è una piccola aggiunta: dopo che Chuck ha detto quella frase Casey gli dà uno spintone mandandolo lungo disteso, rientra in casa e chiude la porta, e col buio sentiamo Chuck dire: O forse no! XD.
Ma Casablanca non è l’unico film citato in questo episodio! Infatti quando Casey finalmente cede alle insistenze di Chuck e inizia a raccontargli qualcosa di Ilsa, Chuck dice: Lo sapevo! E’ VIVO!!!, che riecheggia il grido IT’S ALIVE!!! di Frankenstein Junior, quando la creatura prende vita! :)

Informazioni sul telefilm

Serie creata da Josh Schwartz e Chris Fedak

Titolo: Chuck
Titolo originale: Chuck
Stagione: 1/5
Episodi: 13
Sceneggiatori: Josh Schwartz, Chris Fedak, Matthew Miller, Allison Adler, Scott Rosenbaum, Phil Klemmer, Anne Cofell Saunders, Zev Borrow, Matthew Lau
Registi: McG, Robert Duncan McNeill, Jason Ensler, Allan Kroeker, David Solomon, Patrick Norris, Allison Liddi-Brown, Chris Fisher, Fred Toye
Anno: 2007/2008
Paese: USA
Canale: NBC
Genere: commedia, azione, spionaggio
Colonna sonora: Tim Jones
Sigla: Short Skirt/Long Jacket dei Cake (versione strumentale)

Attori principali: Zachary Levi (Chuck Bartowski), Yvonne Strahovski (Sarah Walker), Joshua Gomez (Morgan Grimes), Sarah Lancaster (Ellie Bartowski), Adam Baldwin (John Casey)

Guest Star: Ryan McPartlin (Devon “Capitan Fenomeno” Woodcomb), Mark Christopher Lawrence (Michael “Big Mike” Tucker), Scott Krinsky (Jeffrey “Jeff” Barnes), Vik Sahay (Lester Patel), Julia Ling (Anna Wu), Bonita Friedericy (Generale Diane Beckman), Tony Todd (Direttore Langston Graham), Matt Bomer (Bryce Larkin), C.S. Lee (Harry Tang), Iqbal Theba (Peyman Alahi – episodio 4), Rachel Bilson (Lou Palone – episodio 8)

Sito ufficiale

Un po’ di frasi

— Wow, I didn’t think people still named their kids Chuck. Or Morgan, for that matter.
— My parents were sadists, and carnival freaks found him in a dumpster.
— But they raised me as one of their own.
— Non credevo che le persone chiamassero ancora i loro figli Chuck. O Morgan, se è per questo.
— I miei genitori erano sadici, e gli scherzi della natura del circo hanno trovato lui in una discarica.
— Ma mi hanno resciuto come uno di loro.
Sarah, Chuck e Morgan
(Episodio 1)

— Chuck is not wrong very often.
— But he is annoying all the time.
— Chuck non sbaglia molto spesso.
— Ma è irritante tutto il tempo.
Sarah e Casey
(Episodio 8)

— So, how’d it go?
— My God, I am in the bathroom! Is there nothing sacred to you people?
— Just the right to bear arms.
— Allora, com’è andata?
— Mio Dio, sono in bagno! Non c’è niente di sacro per voi?
— Solo il diritto di portare armi.
Casey e Chuck
(Episodio 9)

Argomenti


6 commenti per Chuck, stagione 1

  1. Brina scrive:

    Chuck <3

    • Phoebes scrive:

      E’ stato davvero una bella scoperta questo telefilm! Tu l’hai visto tutto? Io sono ferma alla seconda stagine, e ho un po’ paura che andando avanti possa peggiorare: succede spesso con questo tipo di telefilm!

  2. Brina scrive:

    Io ho visto le stagioni che hanno dato in tv, prima e seconda se non erro. Fin lì l’ho adorato, e non mi pare scada. Ora lo stanno ridando (detesto questa cosa italiana di mandare avanti i telefilm all’infinito senza mai farti sapere come finiscono), ma lo fanno dopo pranzo e io sono a lavoro…

  3. Fragola scrive:

    Come va con Chuck? Spassosa la prima serie, ancora mi ricordo le risate…cara Phoebes come stai??? Io un pò giù per come sono andate le cose in UK…male malissimo…ora sono tornata in Italia…vedremo il da farsi…ci leggiamo presto!

    • Phoebes scrive:

      Ciao Fragola!
      Mannaggia, ho letto solo ora il post sul tuo blog, che brutta esperienza!:(
      Bè, comunque, guardiamo il lato positivo: bentornata tra noi!!!!! :)

      Grazie per la visita! Su Chuck sto scrivendo la recensione alla seconda stagione, che mi è piaciuta anche più della prima, ma vado così a rilento ultimamente! In realtà ho finito di vederla un sacco di tempo fa!!!


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: