30 Giorni di Telefilm – Episodio 5/5 [TagTime #08]

← Episodio 4

Ultimo appuntamento con questo simpatico meme telefilmico! Come al solito, prima di iniziare con le domande: il link al meme originale su Facebook è QUI, mentre, per chi fosse interessato, l’elenco completo con le 30 domande si trova QUI.

Via alle domande!!!! 😀

25. La morte più stravolgente [ovviamente: ATTENZIONE SPOILER!!!]

Oho!!! Per questa domanda ho veramente l’imbarazzo della scelta! Il primo nome che mi è venuto in mente è stato senz’altro quello di Tara in Buffy the Vampire Slayer, ma anche se è stata una morte che mi ha davvero rattristato moltissimo, purtroppo ero già a a conoscenza dell’evento quando ho visto l’episodio per la prima volta, quindi in realtà non è stata una morte davvero stravolgente!
Allora ne scelgo un’altra di cui invece non sapevo nulla, che assolutamente non mi aspettavo e che, sì, mi ha stravolto parecchio: la morte di Nick Cutter nell’episodio 3.03 di Primeval! Anche se non era il mio preferito, amavo molto il personaggio di Cutter, e per di più muore in una maniera così stupida! Viene ucciso dalla moglie Helen, che dopo tutti i casini che ha fatto girellando avanti e indietro attraverso le ere, all’improvviso se ne viene fuori con l’idea che il futuro sarà orribile per colpa di Cutter, e quindi deve ucciderlo per “salvare il mondo”! La cosa peggiore è che quando Helen fa saltare in aria l’ARC Cutter era anche riuscito a salvarsi, ma torna indietro per cercare lei!! Perché?!?! Perché ha fatto una fine così stupida?!?! :'(
Un’altra morte che mi ha particolarmente colpito, anche se per motivi diversi, è quella dell’agente Catlin “Kate” Todd in N.C.I.S.. Certo, mi è dispiaciuto per la morte del personaggio in sé, ma quel che più mi ha colpito è il modo in cui avviene: dopo essere scampata alla morte grazie ad un giubbotto antiproiettile, sta lì a parlare con allegramente con Gibbs e all’improvviso una pallottola le trapassa il cranio: morta sul colpo, in mezzo secondo! Piuttosto scioccante!

26. La migliore sigla di un telefilm

Le sigle sono una cosa che mi piace sempre molto nelle varie serie tv, anche se spesso mi affeziono alla musica e alle immagini come risultato dell’amore che porto per la serie. Quindi scegliere una sola mi riesce piuttosto difficile! Ho cerato di pensare a qualche sigla che sia non solo bella, ma anche particolare per le immagini o altro, ma mi è venuto in mente solo quella di Dexter, telefilm che però non ho mai visto, quindi non mi sembra giusto usarlo per rispondere. Restando allora solo alla musica… bè, me ne vengono in mente tante! L’indimenticabile Buffy, Battlestar Galactica cantata in sanscrito, o la storia dell’universo in due minuti di The Big Bang Theory, oppure come dimenticare l’allegria dell’I’ll be there for you di Friends, o ancora lo space-contry di Firefly (molto bello anche il testo), o il motivetto ipnotizzante di In viaggio nel tempo, o, infine, come non citare anche la mitica musichetta de La Signora in Giallo!!!
Ma ok, basta, bando alle ciance, tra tutte queste e le molte altre sigle che amo molto, quella la cui musica mi ha colpito fin dal primo ascolto, quando ancora non conoscevo il telefilm, è senza dubbio “Sanctuary” dei Darling Violetta sigla di Angel. Questo pezzo rock arricchito di violoncello (uno strumento che io adoro!!!) mi ha conquistata, e ancora oggi riascoltare questo brano, a prescindere dal telefilm in sé, mi riempie di emozione!!! QUI la versione estesa di questa bellissima canzone! 🙂

27. Il miglior monologo

Pensa che ti ripensa, alla fine mi è venuto in mente questo monologo, che forse proprio monologo non è, perché si tratta di una poesia, ma che mi piace moltissimo, quindi fatevela andare bene! 🙂 Si tratta della poesia Passion (Passione) recitata da Angelus (David Boreanaz) nell’episodio 17 della seconda stagione di Buffy the Vampire Slayer (intitolato, appunto, “Passioni”, “Passion” in originale):
Passion. It lies in all of us, sleeping, waiting,
and although unwanted, unbidden,
it opens its jaws and howls.
It speaks to us, guides us.
Passion rules us all. And we obey.
What other choice do we have?
Passion is the source of our finest moments.
The joy of love, the clarity of hatred. And the ecstasy of grief.
It hurts sometimes more than we can bear.
If we could live without passion, maybe we’d know some kind of peace.
But we’d be hollow. Empty rooms, shuttered and dank.
Without passion, we’d be truly dead.
La passione alberga in tutti noi, sopita, in agguato,
e sebbene indesiderata e inaspettata,
si ecciterà, spalancherà le mascelle e griderà.
Detta legge a tutti noi, ci guida.
La passione ci governa e noi obbediamo.
Che altro ci resta?
La passione è la fonte dei momenti migliori.
La gioia di un amore, la lucidità dell’odio e l’estasi del dolore.
La passione può ferire profondamente.
Se potessimo vivere senza, conosceremmo certamente la pace.
Ma saremmo esseri vuoti. Stanza vuote, buie ed inutili.
Senza passione saremmo come morti.

28. La migliore scena di sesso
Nei telefilm che guardo le scene di sesso sono solitamente edulcorate o glissate, quindi non sono molte quelle che posso richiamare alla memoria. Nonostante questo, o forse proprio per questo, la risposta a questa domanda mi è venuta subito facile: Buffy e Spike alla fine dell’episodio 6×09 (“Smashed”) ovviamente di Buffy the Vampire Slayer. Un scena incredibilmente hot in cui i due prima si picchiano, poi cedono alla passione mentre il palazzo attorno a loro crolla a pezzi!!

29. Il telefilm con cui sei cresciuto
Dunque… di primo acchito mi sono venute in mente le stesse serie citate nella risposta alla domanda 20 (Un telefilm che guardavi da bambina), poi pensandoci un po’ sono andata ancora più indietro nel tempo, frugando nella mia memoria e riesumando Kiss me Licia e i vari telefilm con protagonista Cristina D’Avena… ma poi sono andata ancora più indietro e mi è tornato alla mente lui!! Il più famoso degli eroi!!! Megaloman! Ovviamente non ricordo assolutamente nulla di questa serie, se non che i nemici mi apparivano ridicoli già allora, e che comunque il telefilm mi piaceva tanto! 😀

30. La migliore colonna sonora
E l’ultima domanda di questo divertentissimo meme è forse la più facile di tutte, perché non ho alcun dubbio che la colonna sonora più bella ce l’abbia Battlestar Galactica! Non credo di essere mai stata così colpita dalla musica di una serie (e neanche di un film, a dire la verità!) com’è successo per questo telefilm. Il merito è sicuramente dovuto al fatto che è praticamente tutta costituita da musiche originali, create apposta per la serie, e rese speciali dall’utilizzo di lingue antiche ed “esotiche”, come il gaelico, il sanscrito o il latino: canzoni quindi molto particolari, e sempre molto molto belle! Il brano del video qui a fianco è il mio preferito, si intitola “Wander My Friends” ed è in gaelico. QUI potete trovare il testo e la traduzione in inglese. Ogni volta che lo riascolto mi mette una tale emozione!!!

5 pensieri riguardo “30 Giorni di Telefilm – Episodio 5/5 [TagTime #08]

  1. Questo weekend sono stata allo sticcon, la convention su star trek e i fantasy e fantascientifici in generale e non so perchè ti ho pensato…io ero un pesce fuor d’acqua ma secondo me tu ti saresti trovata davvero bene…
    detto questo, la scena di sesso tra Buffy e Spike non la ricordo, devo averla rimossa!!!! O.O

    1. Hihihi, grazie per avermi pensato! 😀 Bè, sì, non sono proprio un’espertona, ma penso proprio che mi sarei sentita a mio agio in quell’ambiente!! 😀
      E’ stato divertente, comunque?

  2. Comunque una morte che mi ha colpito molto ed è stata straziante è stata la morte del bambino nel film Alligator. Non che il bambino fosse un personaggio importante o è stata una morte inaspettata o rapida come quella di Kate in NCIS ma perché giocava a buttarsi nella piscina ad una festa di compleanno e poi prima di morire nelle fauci dell’alligatore l’ha visto in faccia e ha pianto prima di finire divorato dall’alligatore e la piscina diventava sporca di sangue.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.