scritto da Phoebes
venerdì 14 20 Dicembre12
alle 16:34
Categoria : _cinema_

Devo dire che c’ho preso gusto a queste mini-recensioni di film! Eccone altre quattro!

Agente 007 – Licenza di uccidere

(Dr. No, 1962)

di Terence Young

Agente 007 – James Bond (1)
A 007, dalla Russia con amore

Il doppio zero della sua sigla l’autorizza a uccidere, non ad essere ucciso.
M

Il primo film della saga con protagonista l’agente segreto più famoso del mondo. Da qui è nata la leggenda.

Film visto nel maggio 2012. Spionaggio. Soggetto di Ian Fleming. Sceneggiatura di Johanna Harwood, Richard Maibaum, Berkely Mather. Con Sean Connery (James Bond), Ursula Andress (Honey Ryder), Joseph Wiseman (Dr. No), Jack Lord (Felix Leiter), Bernard Lee (M), Zena Marshall (Miss Taro), Lois Maxwell (Miss Moneypenny)
Sono passati cinquant’anni tondi tondi dall’esordio cinematografico dell’Agente 007, e a partire da maggio Rai Tre aveva riproposto (credo) tutti i film della serie. Dico credo perché io ho visto solo il primo, questo qui. E ne sono rimasta grandemente delusa!!! Il film non è particolarmente emozionante, Bond non è poi così affascinante (sarà un luogo comune, ma è vero che Sean Connery invecchiando è migliorato!), ma soprattutto sono rimasta molto delusa dalla Bond Girl per eccellenza, Ursula Andress! Niente da dire sulla mitica scena dell’uscita dall’acqua col bikini, ma il suo personaggio era così stupido!!
Sono comunque curiosa di vederne altri, almeno i più famosi, e almeno uno per ogni attore che l’ha interpretato… avete qualche titolo da suggerire? :)

Koda, fratello orso

(Brother Bear, 2003)

di Aaron Blaise, Robert Walker

Guarda con gli occhi di un altro e scopri cosa vuol dire essere fratelli.
(Tagline del film)

Quando durante una caccia all’orso suo fratello maggiore muore, Kinai incolpa l’animale, e decide di dargli la caccia, riuscendo ad ucciderlo. Poco dopo si ritrova trasformato lui stesso in orso dagli spiriti che non hanno approvato il suo gesto di vendetta. Per farsi personare deve arrivare sul monte dove le luci toccano la terra, così intraprende uno strano viaggio in compagnia dell’orsetto Koda, un viaggio che gli permetterà di ritornare uomo.

Film visto nel dicembre 2004. Animazione. Sceneggiatura di Nathan Greno, Tab Murphy. Con Joaquin Phoenix/Stefano Crescentini (Kenai), Jeremy Suarez/Alex Polidori (Koda), Jason Raize/Nanni Baldini (Denahi), Dave Thomas/Adolfo Margiotta (Rocco), Rick Moranis/Massimo Olcese (Fiocco), D.B. Sweeney/Fabio Boccanera (Sitka)
Molto bellino, meglio di quanto mi aspettavo. Koda, l’orsetto, è carinissimo, ma anche la storia di per sé non è male, e devo ammettere che il finale mi ha sorpreso, non me l’aspettavo. Le due alci sono il solito elemento divertente che nei film della Disney (ma anche nei cartoni in generale) non manca mai, e quelle due o tre risate me le hanno fatte fare. Poi il momento della “drammatica scoperta” della verità sulla madre d Koda l’ho trovato ben fatto, sufficientemente commovente. Non mi ha convinto invece la confusione di Kinai nello spiegare alle alci che non era un orso ma un essere umano: l’ho trovata troppo simile a Semola ne “La spada nella roccia” quando tenta di convincere la scoiattolina di essere un ragazzo.

Assassini nati

(Natural Born Killers, 1994)

di Oliver Stone

Che cos’è un omicidio, amico? Tutte le creature di Dio uccidono, in un modo o nell’altro. Guarda le grandi foreste: lì hai specie che uccidono altre specie, la nostra le uccide invece tutte allegramente – foreste comprese: solo che la chiamiamo “industria” non omicidio.
Mickey

Mickey e Mallory hanno un passato di infanzia violata. Si incontrano e si riconoscono come anime affini, e iniziano ad andare in giro per gli Stati Uniti ammazzando qui e là. Quando vengono finalmente arrestati diventano delle star grazie all’interessamento del giornalista Wayne Gale.

Film visto anni fa, non ricordo quando. Hard boiled. Soggetto di Quentin Tarantino. Sceneggiatura di Oliver Stone, David Veloz, Richard Rutowski. Con Woody Harrelson (Mickey Knox), Juliette Lewis (Mallory Knox), Robert Downey Jr. (Wayne Gale), Tommy Lee Jones (guardiano Dwight McClusky), Tom Sizemore (detective Jack Scagnetti)
Ricordo poco di questo film. Ricordo il gran parlare che se ne fece quando uscì, e ricordo la delusione provata nel vederlo, alcuni anni dopo. Non mi piacque particolarmente, non saprei dire perché: forse semplicemente non lo trovai interessante. Eppure l’idea del film è interessante: una denuncia della violenza ma soprattutto della sua stumentalizzazione da parte dei media (argomento quanto mai tristemente attuale!). Non so, forse dovrei rivederlo.
Non del tutto negativo comunque il mio giudizio su questo film perché ricordo due cose che mi piacquero molto: Robert Downey Jr. e Tommy Lee Jones! Il primo interpreta un personaggio odioso e viscido (il giornalista) ma è come sempre meraviglioso! :) Il personaggio di Tommy Lee Jones era invece, ricordo, il più divertente! Ho trovato questo video (SPOILER, ATTENZIONE!) in cui si vede una sua scena: da guardare in particolare dal minuto 1.11 in poi! Meraviglioso! :D

Bolle di sapone

(Soapdish, 1991)

di Michael Hoffman

— Oooh, ci sono così tante persone da ringraziare! Prima di tutto, il mio meraviglioso gruppo di colleghi, che ha dato un nuovo significato alla parola cooperazione!
— Befana.
— Stronza.
— Quanto la odio, dio mio!

Celeste Talbert nel suo discorso di ringraziamento dopo aver ricevuto un premio, e il suo gruppo di colleghi rimasti seduti al tavolo

Anche il sole tramonta è una soap opera che va in onda da più di vent’anni, e che sta pian piano perdendo pubblico. Per risollevarla i produttori decidono di richiamare Jeffrey Anderson, un attore che interpretava uno dei protagonisti agli inizi della serie. Nonostante le proteste della sceneggiatrice e di Celeste Talbert, l’attrice principale, Anderson riprende il suo ruolo, per la gioia di Montana Moorehead che da tempo sta cercando un modo per cacciare Celeste dal set e prendersi il suo ruolo, aiutata in questo da uno dei produttori, il giovane David Barnes, al quale continua a promettere favori sessuali (mai mantenuti).

Film visto nel 2011 (credo). Commedia. Soggetto di Robert Harling. Sceneggiatura di Andrew Bergman, Robert Harling. Con Sally Field (Celeste Talbert/Maggie), Kevin Kline (Jeffrey Anderson/Dr. Rod Randall), Robert Downey Jr. (David Seaton Barnes), Whoopi Goldberg (Rose Schwartz), Elisabeth Shue (Lori Craven/Angelique), Cathy Moriarty (Montana Moorehead/infermiera Nan), Kathy Najimy (Tawny Miller), Carrie Fisher (Betsy Faye Sharon)
Quando uscì questo film ricordo il trailer mi entusiasmò moltissimo, mi sembrava davvero un’idea divertente! Poi però me ne dimenticai e non ci pensai più per anni, finché andando a sbirciare tra la filmografia del solito Robert Downey Jr. non trovai questo titolo, e decisi così di togliermi lo sfizio e vedere finalmente il film. Che dire, avrei fatto meglio a vederlo a suo tempo, sicuramente mi avrebbe fatto ridere e l’avrei trovato più originale. Visto a vent’anni di distanza dall’uscita non ha sortito lo stesso effetto (soprattutto perché il colpo di scena nonché una delle scene più divertenti era mostrato già nel trailer). Comunque non è un brutto film, ha i suoi momenti divertenti, attori notevoli (e il mio caro Robert era così giooooooovane!) e prende degnamente in giro il mondo delle soap opera!

Un po’ di frasi

[prese dalla Wikipedia e direttamente dai film]

— Ammiro il suo coraggio miss…
— Trench, Sylvia Trench. E io ammiro la sua fortuna mister…
— Bond, James Bond.
(Da Agente 007 – Licenza di uccidere)

Sì, sono colpevole! Colpevole di amore di primo grado!
Maggie, il personaggio interpretato da Celeste, in una scena in cui si trova in prigione
(Da Bolle di sapone)

Betsy Faye Sharon: — E’ arrivata ieri. Non so chi cavolo sia. Il suo nome è Naven, Maven, Slaven… Claven… non ha agente.
David Barnes: — Trovala.
Betsy: — Ma, e se non sapesse recitare?
Burton White: — Questo non ci ha mai fermato prima.
David: — (schiocca le dita)
Betsy: — Cosa?
David: — (schiocca diverse volte le dita) Sarà muta!
Burton: — Cosa?!
David: — Se non parla, la pagheremo di meno. Una senzatetto sordomuta: cosa c’è di più patetico? Dio come sono bravo!
(Da Bolle di sapone)

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: