scritto da Phoebes
venerdì 11 Ottobre 2013
alle 10:26
Categoria : _vario libri_

Recommendation Monday è un meme settimanale creato dal blog Una Fragola al Giorno ispirato a “Recommend A…” (a cui avevo iniziato a partecipare anch’io) del blog Chicks love it che non esiste più (il meme, non il blog). Consiste nel consigliare ogni settimana un libro diverso in base al tema suggerito dal blog (ogni lunedì, per la precisione, ma poiché il lunedì io ho già la rubrica “LunedìLink” l’ho spostato a venerdì).

Ecco il tema di questo lunedì venerdì (QUI il post originale):

Consiglia un libro malinconico


Peter Pan nei giardini di Kensington + Peter Pan e Wendy / James Matthew Barrie
Vi voglio consigliare questo libro perché la storia di Peter Pan è immortale come il suo protagonista, ed è una di quelle storie che tutti dovremmo leggere prima o poi, da bambini per sognare un mondo incantato dove ogni giorno c’è una nuova avventura, e da grandi per ricordarcelo, e comprendere appieno il significato di questo romanzo. La storia di Peter Pan è infatti ironica e cinica, nonostante sia intrisa di sogni e romanticismo, ma soprattutto è un racconto dolce e malinconico, come i ricordi di qualcosa che non potrà più tornare: l’infanzia.

Argomenti


4 commenti per Recommendation Monday Friday (#08)
Consiglia un libro malinconico

  1. Strawberry scrive:

    Peter Pan è stato il mio primo libro letto e ho un rapporto speciale con lui… :-)

    • Phoebes scrive:

      Davvero, il primo? Pensa te, io invece l’ho recuperato così tardi!
      Comprendo benissimo, comunque! Per il primo libro vero che ho mai letto (Una ragazza Acqua e Sapone di Alcott) nutro un affetto sconfinato!!

  2. Tullii scrive:

    Si’ io consiglierei di leggere tutti i libri del grande autore Antonio G. D’Errico, acquistabili da Feltrinelli on line e nelle migliori libreria.
    In particolare la stora di Roberto STraccia: Sogni Infranti edito da Anordest. E’la biografia breve del giovane Roberto di appena 24 anni, che studiava a Pescara e, venne trovato morto nelle acque di Bari in circostanze misteriose.
    E’una storia non direi solo malinconica, che ti lascia col fiato sospeso per una morte strana e direi che si doveva evitare…

    • tullii scrive:

      Dimenticavo la scheda del libro di Roberto Straccia:Sogni Infranti di Antonio G. D’Errico.
      Sperando di farvi cosa gradita.

      Roberto Straccia. Sogni infranti
      di Antonio G. D’Errico, Mario Straccia

      Share on emailShare on twitterPrezzo online:
      € 10,11€ 11,90 -15% Subito disponibile

      Roberto Straccia è un giovane atletico. Ha 24 anni, la passione per lo sport, per il calcio e per la corsa. Originario di Moresco, è iscritto all’ultimo anno della facoltà di Lingue a Pescara. Il pomeriggio del 14 dicembre scorso esce di casa per fare jogging, come faceva tutti i giorni. Una telecamera lo riprende per l’ultima volta, in tenuta sportiva, mentre avanza nel viale nei pressi del porto della città abruzzese. Dopo quell’immagine del suo passaggio, di lui si perde ogni traccia. “Quella notte del 14 dicembre, all’incirca verso le ore 22, chiamo mio figlio come mi capitava spesso di fare, alla fine della giornata, per dargli la buona notte, per sapere come sta. Ma quella notte Roberto non mi risponde. Abbasso la cornetta. Immediatamente dopo, si ode il trillo del telefono; una voce severa al telefono mi dice: “Mi scusi. Suo figlio è uscito oggi pomeriggio e non è più tornato…”. Inizia un periodo di affanni e di dubbi angosciosi. Le ricerche sembrano essere infruttuose sotto ogni profilo. A tratti subentra la sfiducia, appena rotta da una luce di speranza fioca. Il 7 gennaio, il corpo senza vita di Roberto viene ritrovato sugli scogli del litorale di Bari, in Puglia, a 300 km da Pescara. Non presenta segni apparenti di ecchimosi né di altre deformazioni che dovrebbe presentare un corpo rimasto in mare 24 giorni.


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: