scritto da Phoebes
venerdì 6 gennaio 2017
alle 0:05
Categoria : Andersen, _fumetti_

Sarah’s Scribbles
di Sarah Andersen

Titolo: Crescere, che palle!
Sottotitolo: Sarah’s Scribbles
Titolo originale: Adulthood is a Myth: A Sarah’s Scribbles Collections
Genere: fumetti
Autore: Sarah Andersen (sito ufficiale)
Nazione: Stati Uniti
Anno prima pubblicazione: 2016
Casa Editrice: BeccoGiallo
Traduzione: Francesca Paglialunga
Copertina: Sarah Andersen
Pagine: 111
Provenienza: Libreria Tuba
Link al libro: ANOBIIGOODREADS
inizio lettura: 10 novembre 2016
fine lettura: 10 novembre 2016




[La striscia da cui è tratto il titolo originale del libro]

(Pagina 109)

Le relazioni sentimentali e sociali, il lavoro, le mestruazioni, le insicurezze, gli amici, i piccoli piaceri della vita… Questo non è un libro autobiografico. Proprio per niente. (dalla quarta di copertina)

L’autografo con tanto di pucciosissimo disegnino e dedica a me e mia sorella.

Ho scoperto questa autrice su Facebook non ricordo di preciso ma nel 2016, quindi non da tantissimo, e subito ho iniziato a seguirla perché ho trovato i suoi fumetti adorabili, divertentissimi, sagaci e sopratutto mi ha molto colpito la precisione con cui parlavano di me. Ben presto l’ho seguita su tutti i social e quando ho scoperto che aveva pubblicato una raccolta delle sue strisce ho subito inserito il libro in wishlist! Poi ho saputo che Sarah sarebbe venuta di nuovo in Italia (mi ero già persa la sua presenza al Napoli Comicon e al Lucca Comics), stavolta a Roma, così sono andata all’incontro presso la Libreria Tuba. Lei è veramente una persona carinissima, mi è piaciuto molto poterla vedere dal vivo e sentirla raccontare del suo lavoro, la sua ispirazione, la sua vita. Per l’occasione ho comprato il libro, e purtroppo la libreria ce l’aveva solo in italiano, quindi mi sono dovuta accontentare, ma non potevo proprio lasciarmi sfuggire l’occasione di farmelo autografare!!! :)

Pagina 50
Pagina 50

Adoro i fumetti di Sarah Anderson! I disegni sono semplici ma molto efficaci, soprattutto adoro le espressioni della protagonista, come per esempio gli occhi che cambiano di dimensione con le emozioni! :) La forza di queste strisce secondo me sta appunto nel raccontare il vissuto quotidiano, specie quello delle donne, in una manciata di vignette, senza peli sulla lingua ma senza volgarità, senza vergogna ma anche con tenerezza. Mi sono ritrovata subito in tutte le situazioni in cui si ritrova anche la protagonista, e aspetto ogni suo nuovo fumetto con piacere perché nel peggiore dei casi mi farà solo sorridere, ma spesso mi fanno ridere e, sì, anche riflettere. Anche se come ho detto questi fumetti parlano spesso della mia vita, a volte scoprirlo è una sorpresa perché Sarah riesce anche a rappresentare certi pensieri a cui magari neanche faccio caso, ma che poi leggendoli dico: uhuuu, è proprio vero!!!

Pagina 42
Pagina 42

La copertina, come quasi sempre quelle dei libri di fumetti, è bella perché presenta semplicemente un’immagine appunto del fumetto. Il titolo italiano è bruttissimo. L’edizione di per sé non mi dispiace, è molto curata e per quel che ho potuto vedere anche ben tradotta, la carta è bella spessa ma il prezzo comunque contenuto (13 €), però sul titolo hanno proprio toppato alla grande! In originale questa raccolta di strisce si intitola Adulthood is a Myth, cioè più o meno “l’età adulta è un mito” oppure, come hanno tradotto poi nella striscia che ho messo all’inizio del post, una “leggenda“. “Crescere, che palle!” oltre ad essere proprio brutto di per sé, travisa il senso dell’originale che non voleva dire che diventare adulti è brutto, ma che semplicemente non lo si diventa mai.

Commento generale.

Insomma, io vi consiglio vivamente di compare il libro, o almeno di dare un’occhiata a qualcuno dei canali social di Sarah (ve li linko più in basso) e spulciare tra i suoi disegni, e scoprire anche voi quanto belli, divertenti, interessanti e significativi sono i suoi fumetti!

Bonus
Ovviamente nel libro è raccolta sono una piccola parte di tutti i fumetti creati e pubblicati da Sarah Andersen, che potete trovare su Instagram, Facebook e anche sul suo sito ufficiale (che è un blog su Tamblr). Intanto qui ve ne lascio alcune tra le mie preferite!!! :D

Mini recensione

Fumetti divertenti
protagonista strampalata e adorabile racconta
storie di vita vissuta

Sfide

Un po’ di frasi

Le foto in italiano che si vedono piuttosto male le ho fatte col cellulare, le altre immagini le ho prese dal tumblr ufficiale e quindi sono in inglese.

Pagina 4Pagina 20Pagina 31Pagina 40Pagina 46Pagina 55Pagina 64Pagina 74Pagina 87Pagina 106

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: