scritto da Phoebes
martedì 25 Dicembre 2007
alle 17:45
Categoria : Dahl


di Roadl Dahl

La famosissima fabbrica di cioccolato di Willy Wonka è la migliore del mondo, tutti la conoscono e adorano i suoi dolci. I cancelli della fabbrica sono ormai da anni chiusi al pubblico, anzi, nemmeno più gli operai li varcano, tanto che nessuno sa grazie a chi Wonka riesca a mandare avanti il tutto. Un giorno, all’improvviso, si sparge una strabiliante notizia: la fabbrica Wonka riapre i cancelli a 5 fortunati, ovvero coloro che troveranno i 5 biglietti dorati all’interno delle confezioni di cioccolato. Chi saranno i fortuniati vinciori?

Una lettura davvero splendida! Stavo già disperando di poter concludere questa sfida senza far ricorso alla riserva, perché non lo avevo e non mi riusciva di comprarlo… invece finalmente l’ho presto, e letto subito!
Davvero un libro fantastico, corredato poi da carinissime illustrazioni di Quentin Blake. La storia la conoscevo già, avendo già visto i due film. Adoro il primo, Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, del ’71, con Gene Wilder. Molto bello anche il secondo, del 2005: Charlie e la fabbrica di cioccolato di Tim Burton con Johnny Depp. In quest’ultimo la storia è più fedele al libro, ci sono delle aggiunte ma meno cambiamenti, però secondo me il personaggio di Willy Wonka è caratterizzato meglio (per meglio si intende più similmente al libro) nel film più vecchio.
Comunque, tornando al libro, come dicevo la storia la conoscevo già, ma l’emozione nel leggerla è stata comunque tantissima! Consiglio questo libro davvero a tutti, grandi e piccini, come si suol dire!

Copertina e Titolo
Un piccolo commentino anche sui vari titoli! Quello originale del libro è Charlie e la fabbrica di cioccolato, e il secondo film ha mantenuto questo titolo, evidenziando come il potagonista sia uno dei bambini vincitori. Il vecchio film invece si intitolava Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato, mettendo in evidenza quindi il proprietario della fabbrica, in effetti travolgente personaggio (grazie anche a Gene Wilder!). Però a mio parere c’hanno azzeccato soprattutto (caso più unico che raro!!!!) i traduttori italiani con il loro La fabbrica di cioccolato. Eh, sì, perché secondo me la protagonista è senza dubbio lei, la fabbrica, fin dall’inizio nei sogni di Charlie, poi quando finalmente possiamo entrarci dentro, con Willy Wonka, gli Umpa-Lumpa, e tutto il resto!
Per quanto riguarda la copertina, devo dire che purtroppo non mi piace quella della mia edizione, perché presenta le immagini del film, ed è una cosa che solitamente detesto!

Scheda del libro

Titolo: La fabbrica di cioccolato
Titolo originale: Charlie and the Chocolate Factory
Autore: Roald Dahl (sito ufficiale)
Nazionalità: britannica
Anno prima pubblicazione: 1964
Personaggi: Willy Wonka, Charlie Bucket, gli Umpa-Lumpa
Casa Editrice: Salani
Traduzione: Riccardo Duranti
Link al libro: ANOBII

Trasposizioni commentate

Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

Argomenti


4 commenti per La fabbrica di cioccolato

  1. LuisaMiao scrive:

    ciao, proprio la vigilia di natale ho rivisto in tV Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato.. un film che ho adorato da bamina e che penso di aver rivisto almeno un milione di volte… il libro non l’ho ancora letto, ma non si sa mai che mi decida a farlo!

    ciao e buone feste Luisamiao

  2. Phoebes scrive:

    Anche io più o meno tutti i Natali l’ho sempre aspettavo e rivisto con piacere!
    Grazie degli auguri, e bune feste anche a te!

  3. Newbie scrive:

    Io ho visto solo i due film e devo ammettere che il primo è il migliore; quello con Johnny Depp poteva essere fatto meglio

  4. Phoebes scrive:

    Vero. Anche se non rimasta stupita nel constatare che, come storia, è più simile al libro. Però, anche se hanno fatto meno cambiamenti, hanno inserito delle cose che non c’entravano nulla, e straniato i lpersonaggio di Willy Wonka. Di bello però c’è che ci hanno fatto vedere gli altri bambini quando escono dalla fabbrica! ;D


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: