scritto da Phoebes
mercoledì 30 Settembre 2009
alle 20:37
Categoria : Vargas

di Fred Vargas

Titolo originale: Pars vite et reviens tard
Anno: 2001
Casa Editrice: Einaudi
traduzione di Maurizia Balmelli e Margherita Botto
pagine: 330
Parti in fretta e non tornare su aNobii

Questo libro partecipa alle sfide delle pagine, A PUNTI, La sfida infinita e collettiva – 2 e La Sfida dell’Arcobaleno.

E poi, quando i serpenti, i pipistrelli, i tassi e tutti gli animali che vivono nel profondo delle gallerie sotterranee escono in massa nei campi e la-sciano il loro habitat naturale; quando le piante da frutto e le leguminose incominciano a marcire e a riempirsi di vermi (…)
[incipit]

Trama:
Un misterioso “artista” affresca le porte di alcuni palazzi parigini con un 4 rovesciato. Che relazione c’è con gli strani messaggi in francese antico che un anonimo erudito lascia nella cassetta del banditore Joss Le Guerne? Il commissario Jean-Baptiste Adamsberg sarà il primo a scoprirlo.


E’ il primo romanzo della Vargas che leggo, però non è il primo della serie con Adamsberg, non ricordo se è il secondo o il terzo. Di sicuro so che non sarà l’ultimo! Favolosa questa autrice, mi piace moltissimo il suo modo di scrivere! E mi piace il suo “mondo”! Fin dalle prime pagine mi ha conquistato, grazie al mestiere così particolare di Joss, il banditore! E più la storia andava avanti, più mi appassionava. Mi sono piaciuti veramente tutti tutti i personaggi, anche gli effimeri spettatori del bando, con le loro scommesse sui naufragi… :)
Insomma, bellissimi i personaggi, bellissima l’ambientazione, bello anche il “vissuto” dei diversi personaggi. Mi sono piaciuti in particolare gli Evangelisti, e ho appreso con piacere che la Vargas ha scritto dei romanzi in cui i protagonisti sono loro, anzi, se non ho capito male in questo libro per la prima volta si sono incontrati i suoi due “filoni”, Adamsberg e gli Evangelisti.
Infine, l’elemento “giallo” è a dir poco favoloso, con la minaccia della peste che incombe sulla Parigi del XXI secolo!
Qualche pecca? Sì, ma da imputare alla traduzione italiana. Innanzi tutti il titolo. L’originale significa letteralmente “parti presto e torna tardi”. Di per sé la cosa già mi irrita un poco, perché non vedo proprio l’esigenza di una modifica del genere. Poi, nel libro viene spiegato il significato del titolo, è un “rimedio” contro la peste: «Presto, fuggi lontano e torna tardi.» Sono sicura che la diversa traduzione del titolo non è da imputare alle traduttrici, in ogni caso, comunque, rimane per me un mistero questo cambiamento. Bah!
Poi, c’era qualche errorino nei dialoghi, mancava spesso la lineetta in un discorso che continuava. Faccio un esempio:
– Bla, bla, bla, – disse Tizio. E ancora bla. “E ancora bla” è ovviamente la continuazione del discorso, e ci andrebbe la lineetta di nuovo!
Infine, nella pagine dell’indice è scritto in alto “Io sono il Tenebroso”, che è il titolo di un altro romanzo della Vargas! Quest’ultimo errore mi chiedo in quanti l’avranno notato! ;) Perché anche a me sarebbe sfuggito tranquillamente non fosse stato per una cosa: quando finisco di leggere un libro come questo qui, mi dispiace sempre un po’, e allora prolungo la “sensazione” di lettura sfogliando tutte le pagine… e dando un’occhiata anche all’indice!
Quindi, insomma, escludendo la mia irrilevante pignoleria, solo applausi per questo libro, m’è piaciuto davvero tantissimo, e sono veramente contentissima di aver scoperto Fred Vargas!

Chi dice superstizione dice credulità. Chi dice credulità dice manipolazione, e chi dice manipolazione dice calamità. È la piaga dell’umanità, ha fatto più morti lei di tutte le epidemie di peste messe assieme.
Decambrais

Il segnalibro è stato realizzato da Piccolamimi.
L’ho scelto perché è giallo come il colore dell’arcobaleno che questo libri rappresenta nell’omonima sfida

Argomenti


2 risposte a Parti in fretta e non tornare

  1. piccolamimi scrive:

    Ehi, ciao Phoebes ^^!
    Grazie intanto per i commenti al mio blog ^^, sei troppo gentile =) e grazie anche per i credits riguardanti il bannerino di segnalazione spoiler..sei troppo gentile e precisa ma non dovevi, davvero :)!

    A parte questo ti dico che sono molto curiosa di leggere qualcosa della Vargas ^^! Dovrei leggere a breve il primo, “L’Homme aux cercles bleus” che inserirò anche nella Sfida delle lingue ^^!
    Poi ti farò sapere quando leggerò anche questo ;)!

  2. Phoebes scrive:

    Attendo i tuoi commenti sulla Vargas, allora! Io ho cominciato da questo qui perché mi è stato regalato, ma se non sbaglio quello che leggi tu – che intuitivamente immagino della essere “L’uomo dei cerchi azzurri :)- è il primo della serie. Infatti sarà sicuramente uno dei miei prossimi acquisti!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: