scritto da Phoebes
domenica 20 Luglio 2008
alle 13:04
Categoria : Wu Ming

di Wu Ming

Anno: 2008
Casa Editrice: Corriere della Sera (serie dei Corti di Carta)
American Parmigiano su aNobii

Questo libro partecipa alla sfida 50 libri per un anno.

Secondo Corto di Carta che ho comprato quest’anno, molto bello anche questo, una storia meno cupa e più divertente rispetto a Lucarelli. Un giovane ricercatore universitario (che parla in prima persona) viene mandato dal suo professore a partecipare come esperto in una causa del Parmigiano Reggiano contro gli Stati Uniti d’America che voglio produrre un formaggio e dargli il nome del noto marchio italiano.
E’ la prima cosa che leggo dei Wu Ming come collettivo (ho appena terminato anche Stella del mattino di Wu Ming 4) e mi è piaciuto molto! Mi interessa assai questo gruppo di autori!


Londra, 9 luglio 1769

Caro amico,

apprendo con grande piacere dalla tua ultima lettera che godi ormai di buona salute. Spero possa continuare così, perché anche senza riprendere subito i lunghi viaggi di un tempo, puoi essere lo stesso modo utile al tuo paese e all’umanità, se solo ti metti al tavolo, a raccogliere le conoscenze che hai acquisito e a pubblicare le osservazioni che hai fatto. E’ vero, molta gente adora i resoconti di vecchi edifici e monumenti, ma ce n’è lo stesso un buon numero che trova di grande interesse il genere di notizie che puoi offrire ora. Per esempio, confesso che se si potesse trovare, durante un viaggio in Italia, la ricetta per fare il Parmigiano, essa mi sarebbe più gradita di un’antica iscrizione.
[incipit]

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: