scritto da Phoebes
giovedì 9 Ottobre 2008
alle 22:08
Categoria : _gruppi di lettura_

Emozionantissimi, in questa tranche di lettura, i momenti passati da Montecristo a casa dei Morrel, in particolare il turbamento del Conte. Cominciavo a credere che non fosse più capace di provare sentimenti, a parte l’odio, invece è ancora in grado di commuoversi, soprattutto quando ha saputo che il vecchio Morrel l’ha riconosciuto in punto di morte, o almeno ha capito che era stato lui ad aiutarli. Peccato che non abbia voluto svelarsi!
Del resto di questi capitoli, non c’è molto da dire, la ragnatela del Conte va pian piano ingrandendosi, ed è difficile capire dove vuole arrivare di preciso. Soprattutto, mi ha lasciato molto perplessa la storia dei due finti Cavalcanti. Innanzi tutti, non la ricordavo assolutamente e ora pur avendola riletta, non ne capisco lo scopo. Forse ha qualcosa a che fare con Danglars, visto che anche loro sono suoi clienti? Bo!

Un po’ di frasi

Ora, l’uomo non sarà perfetto se non quando saprà creare e distruggere, come Dio. Egli sa già distruggere: è già a metà cammino.
Il Conte di Montecristo

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: