scritto da Phoebes
domenica 17 20 Gennaio10
alle 20:14
Categoria : _gruppi di lettura_

← PARTE PRIMA 1-17

Ecco che la nostra eroina entra in scena! Subito fa una bella impressione per la sua vivacità. Conquista tutti: Vronskij, la madre, la cognata, i nipotini, e anche Kitty. Fin dal primo sguardo si capisce che il più colpito, però, è Vronskij: decide di dare 200 rubli alla vedova solo perché Anna, sconvolta dall’incidente, ha parlato della cosa.
La situazione tra loro si sviluppa presto, e mi è piaciuto moltissimo l’ “espediente” di Tolstoj di mostrare l’inizio dell’amore tra Anna e Vronskij dal punto di vista di Kitty. Poverina, lei, mi ha fatto un sacco di pena per quello sguardo traditore: A lungo poi, per parecchi anni, (addirittura!) il ricordo di quello sguardo pieno d’amore che essa gli aveva rivolto e che non era stato ricambiato, le lacerò il cuore per la vergogna. Se mi si consente l’audace paragone, aveva ragionissima il caro Max quando cantava in una delle canzoni più depresse degli anni ’90: «Come dicon tutti il tempo è l’unica cura possibile, solo l’orgoglio ci mette un po’, un po’ di più, per ritirarsi su». Io sono molto d’accordo: il cuore spezzato può far male, ma a lungo andare la botta passa e il dolore si spegne. Continua a far male, invece, la ferita nell’orgoglio, per essersi fatti così ingannare, per essere stati così sciocchi da farsi ferire. Povera Kitty, mi fa tanta pena che le perdono anche il fatto di aver pensato subito a Levin, una volta scoperta la leggerezza di Vronskij: così su due piedi, all’improvviso, si dice che forse lo amava! Mi sa un po’ troppo di ripiego! Ma, come ho detto, la perdono, anche perché ha acquistato punti, ai miei occhi, per un semplice motivo: dopo lo smacco dello sguardo, non ha continuato a lasciarsi ingannare, non ha cercato di auto convincersi che erano tutte sue fantasie, ha avuto il coraggio e la maturità di vedere le cose come stavano, anche se questo le causava dolore.
Interessante personaggio la contessa Nordston, fa una veloce apparizione, mostrandosi perspicace, delicata e assai gentile con Kitty. Ma chi è? Era stata già nominata? Quando leggo Tolstoj mi dico sempre che dovrei farmi uno schemino con tutti i personaggi nominati, per non dimenticarli, ma sono troppo pigra per farlo! ;)
Qualche capitolo dedicato a Levin. Il suo personaggio continua a piacermi molto, mi ricorda un po’ Pierre, con i suoi buoni propositi fatti con tanto entusiasmo! :) Mi ricorda anche un po’ me, per questo, forse, mi sono già così affezionata a lui!
Dopo la parentesi Levin-campagnola, torniamo ad Anna. Sinceramente leggendo questi capitoli non ho potuto fare a meno di chiedermi che ci trovi in Vronskij! A parte l’aspetto fisico e altre apparenze, mi pare una persona piuttosto vuota. Ma, si sa, al cuor non si comanda! E Anna la vedo già cotta a puntino, per quanto con tutte le forze cerchi disperatamente di non lasciarsi andare. Lui anche, comunque, nonostante la sua vacuità, sembra preso sul serio.
Vedremo.

[Levin] si sentì ridiventare se stesso e non avrebbe voluto cambiarsi con un altro, ma soltanto migliorarsi.

PARTE SECONDA 1-17 →

Gli altri commenti a questo libro sono tutti QUI.

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: