scritto da Phoebes
sabato 2 Ottobre 2010
alle 20:27
Categoria : _gruppi di lettura_

← Libri VI – VII – VIII

S’era già intuito nei capitoli precedenti (io, ovviamente, lo ricordavo dalla prima lettura, ma ricordavo anche di averlo capito in anticipo pure l’altra volta): Esmeralda è la figlia dell’insaccata, la bambina che la povera donna credeva uccisa dagli zingari. Così lei e Quasimodo sono legati dal destino, da quell’ananke che ci portiamo dietro dall’introduzione, fin da piccoli, quando furono scambiati. E restano uniti anche nella fine, visto che Quasimodo sceglie di lasciarsi morire accanto a lei, piuttosto che vivere da solo.
Quasimodo ama Esmeralda non solo perché è bella, ma perché è buona, si è dimostrata caritatevole con lui, ed è praticamente l’unica persona ad avergli mai mostrato non dico dell’affetto, ma almeno un po’ di gentilezza e calore umano. Lui è l’unico capace di amarla incondizionatamente, volendo solo il suo bene, accontentandosi di guardarla da lontano, perché sa che la sua bruttezza la offende. Palese contrapposizione con l’ “amore” (le virgolette, a parer mio, sono d’obbligo) egoista di Frollo, che preferisce mille volte vedere Esmeralda morta, che saperla non sua.
Finale tristissimo, ma lo sapevo. Però, mi vergogno anche un po’ ad ammetterlo, ho irrazionalmente sperato fino alla fine che qualcosa potesse cambiare, che Esmeralda potesse salvarsi! Invece, ovviamente, non si salva, muore, come il povero giovane Jean, della cui fine invece non mi ricordavo.
Si salva Gringoire, sempre filosofo e divertente fino alla fine, quando sulla barca non riesce proprio a stare zitto, e poi scappa via con Djali, lasciando Esmeralda al suo destino.
Comunque, ad essere sincera, il finale proprio finale, con la scoperta qualche anno dopo dello scheletro di Quasimodo che abbracciava quello di Esmeralda, non mi è piaciuto tanto. Non so, l’ho trovato forse eccessivo, o troppo patetico, ma un po’ mi ha deluso!

Per un commento un po’ più generico sul libro, a breve un commento generale, cliccabile in fondo al post.

Un po’ di frasi

– Dunque voi non avete mai invidiato quei bei giovanotti in casacca di guerra?
– Invidia di che, signor arcidiacono? Valgoo meglio la filosofia e l’indipendenza vestite di stracci. Mi piace di più essere testa di mosca che coda di leone.
Frollo e Gringoire

E poi: vi pare niente la fortuna che ho, di passare tutte le ie giornate con un uomi di genio, che poi sono io! Vi assicuro che è piacevolissimo!
Gringoire

Che re brutto e cattivo abbiamo! Tutto affogato nella sua pelliccia. Mi deve sempre il denaro del mio epitalamio e c’è voluto del buono e del bello perché non mi impiccasse questa sera, e sarebbe stata una cosa molto seccante…
Gringoire

COMMENTO GENERALE →

Gli altri commenti a questo libro sono tutti QUI.

Argomenti


2 commenti per Notre-Dame de Paris – Libri IX – X – XI

  1. Biondetta scrive:

    recensione stupidina e inutile, scrivi come un/a bambinetto/a di 10 anni, ma poi dico come si fa a rimanere delusi da un capolavoro del genere? NDdP e 500 pagine di orgasmi letterari! e poi citi anche le frasi più insapori, mah

    • Phoebes scrive:

      Ciao Biondetta!

      recensione stupidina e inutile
      Stupidina va bene, ma inutile, perché? E’ solo il mio commento al libro, non ha altri scopi se non quello di condividere un’opinione personale! Comunqe, a mia discolpa posso dire che quella in questo post non è la recensione al romanzo, ma solo il commento all’ultima parte del gruppo di lettura.

      scrivi come un/a bambinetto/a di 10 anni
      Eh, sì, lo so! Cioè, se mi avessi chiesto io avrei detto che scrivo come un’adolescente ;) (faccine comprese), non sarei andata tanto indietro, però il succo è quello. Ogni tanto mi vergogno un po’ del mio stile infantile, ma francamente a me piace leggere, non scrivere, già impego troppo a fare una recensione senza preoccuparmi della forma, finirei col non avere più tempo per leggere se dedicassi ancora più attenzione alle recensioni!

      ma poi dico come si fa a rimanere delusi da un capolavoro del genere?
      Bè, prima di tutto, de gustibus: quel che piace a te non deve mica per forza piacere a tutti!
      Secondo, io ho detto che mi ha deluso il finale, non il romanzo, che, concordo, è un capolavoro, e mi è piaciuto moltissimo (anche se io non ho provato il tuo stesso entusiasmo per ogni singola pagina)

      e poi citi anche le frasi più insapori
      Ripeto: in questo post c’è il commento dei libri IX – X – XI, quindi queste tre frasi (insapori? Ma non erano 500 pagine di orgasmi?) sono quelle che mi hanno colpito di più in questi tre capitoli. Sarei però curiosa di conoscere le tue frasi preferite, giusto per vedere se c’è qualcosa in cui possiamo trovarci d’accordo riguardo a questo libro! :)


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: