scritto da Phoebes
lunedì 23 20 Novembre15
alle 11:54
Categoria : Malins, _serie tv_

2 Broke Girls
STAGIONE 2 →

We don’t need to make pretty cupcakes, everybody does pretty. We have to do what you do best: insult people!
Non abbiamo bisogno di cupcake belli, chiunque può fare cose belle. noi dobbiamo fare quello che tu sai fare meglio: insultare le persone!
Caroline a Max

(Episodio 7)

Serie creata da Michael Patrick King e Whitney Cummings
con Kat Dennings e Beth Behrs

Come speso mi succede, sbircio qualche episodio di sfuggita in tv, mi incuriosisco, e ben presto divento dipendente dalla serie! :)

Max Black lavora la sera come cameriera, di mattina come babysitter e arrotonda vendendo cupcake fatti da lei. Un giorno nella tavola calda dove lavora arriva una nuova cameriera, una ragazza che sembra proprio fuori luogo in un posto del genere: si tratta di Caroline Channing, il cui nome è su tutti i giornali perché il padre ha fatto perdere un sacco di soldi a un sacco di gente ed è finito in galera, e ora lei non ha più niente e deve, per la prima volta nella vita, guadagnarsi il pane. Max, suo malgrado, deciderà di aiutarla e offrirle un posto dove stare, e Caroline la convincerà ad intraprendere una nuova attività concentrandosi sui suoi deliziosi cupcake e aprire un giorno una pasticceria.

Avevo sentito parlare bene di questa serie, un po’ mi incuriosiva, ma è solo quando ci sono incappata per caso che mi sono definitivamente convinta a darle una chance. Sono ancora alla prima stagione (se non sbaglio la serie è quest’anno alla sua quinta), il rischio di rimanere delusa in futuro è alto, ma per adesso mi piace molto.

Max. Quanto la adoro!!!!

La trama non è nulla di speciale: ragazza povera e ragazza ex ricca si incontrano e fanno amicizia. Sono ovviamente una l’opposto dell’altra: bionda, ottimista, ingenua, abituata ad avere tutto l’una; mora, pessimista, disillusa e abituata a lottare per sopravvivere l’altra. A tenerle unite e a fare da filo conduttore alla serie è l’idea dei cupcake e di fondare un’impresa propria e risollevarsi un po’ dalla situazione attuale di “broke girls”, ragazze senza un soldo. Fin dal primo episodio le due cominciano a mettere da parte dei soldi per i cupcake, e ogni puntata inizia e termina col il conto di questo deposito, che aumenta, a volta diminuisce o anche resta invariato a seconda di come abbia girato la fortuna per le nostre due protagoniste.

Le serie americane e inglesi (che poi sono le uniche che guardo) preferisco sempre guardarle in lingua originale. Con 2 Broke Girls penso sia quasi d’obbligo perché i dialoghi (specie quando parla Max) sono strapieni di giochi di parole quasi sempre intraducibili.

L’ambientazione è New York, per la precisione Brooklyn. La serie è iniziata qualche anno fa, nel 2011, gli anni in cui la moda hipster era appena sbocciata, e ce li ritroviamo un po’ ovunque, per la gioia/dolore di Max che non li sopporta ma ama sbeffeggiarli!

Caroline e Chestnut

Oltre alle due protagoniste ci sono una serie di personaggi principali che le affiancano in ogni episodio, più alcuni ricorrenti. C’è Han, il proprietario asiatico del locale dove lavorano le Nostre, che ancora non parla bene l’inglese e ha idee bislacche su come incrementare la clientela. Oleg, il cuoco ucraino che ci prova in continuazione con ogni donna che gli passa davanti. Earl, l’anziano cassiere di colore che ha una “storia d’amore” con Max, come dice lei nel primo episodio, ma in realtà è un po’ il suo padre putativo. E poi dall’episodio 14 si aggiunge Sophie, la nuova vicina del piano di sopra di Max e Caroline, un’emigrata polacca con un’attività fiorente di imprese di pulizia (e non di squillo come in un primo momento pensano le Nostre), che è favolosa nella sua fiducia in se stessa e la propria bellezza! :D Oleg ovviamente ci prova subito con lei che lo schifa non troppo velatamente, ma dall’episodio 18 iniziano una strana relazione. Chissà se e come evolverà nelle stagioni successive! Ah, poi, mi stavo dimenticando, c’è Chestnut! Chestnut è il cavallo di Caroline, a cui lei è molto affezionata, ed è infatti una delle poche “cose” della sua vecchia vita che la segue nella nuova: si stabilisce nel cortile del loro appartamento! Nell’episodio 11 però arriva l’inverno e le due sono costrette a trovargli un’altra sistemazione, ma poi verso la fine della stagione, quando Caroline è particolarmente depressa e sfiduciata, Max va a riprenderlo!

Nell’episodio 4 Max e Caroline entrano di nascosto nella vecchia casa di quest’ultima per riprendersi il tutore per i denti, e poi visto che ci sono prendono un sacco di altra roba, vestiti, scarpe, accessori, e per portare tutto a Brooklyn indossano ogni cosa!

Veniamo ora alle due protagoniste. La mia preferita è senza alcun dubbio Max: siamo a tipo neanche un minuto dall’inizio dello show e già la amo alla follia!!! Max ha avuto una vita difficile, non ha mai conosciuto suo padre e sua madre non è stata proprio un genitore ideale. Fin da piccola ha sempre sofferto per la mancanza di beni e di affetti, e per questo motivo non crede in se stessa, non ha sogni o aspirazioni, e anche se si mostra sempre spavalda e sicura di sé perde tutta a sua abituale spigliatezza se deve chiedere un favore. Caroline, come ho già detto, è l’esatto opposto: ha avuto un’infanzia felicissima, ha un padre che adora e che la adora, ha fin troppo entusiasmo ed ottimismo, idee e novità, e nonostante le sue nuove condizioni economiche continua a indossare insieme alla divisa da cameriera, la sua collana e le scarpe da 900 dollari. Sono entrambe personaggi simpatici, entrambe si trovano in situazioni esilaranti e ci regalano belle battute, ma io comunque sono proprio innamorata di Max, e parte del merito è anche della bellissima attrice Kat Dennings che avevo tra l’altro già incontrato in una altro personaggio adorabile, ovvero la Darcy Lewis di Thor.

Gli episodi hanno tutti un titolo che inizia con “and”, ad indicare “2 Broke Girls and…”. Trattandosi di una sitcom ogni episodio è autoconclusivo e gira intorno a quello che c’è dopo l'”and”, ma a volte ci sono personaggi o situazioni che si ripresentano. L’ultimo episodio è doppio, e le Nostre cercano di approfittare di un’occasione incredibile: incontrare Martha Stuart e farle assaggiare uno dei loro cupcake!

Commento generale.

Una comedy magari non originalissima che con bei personaggi e che mi ha fatto fare un po’ di risate! Speriamo si conservi così bene anche nelle stagioni successive!

Informazioni sul telefilm


Serie creata da Michael Patrick King, Whitney Cummings

Titolo: 2 Broke Girls
Titolo originale: 2 Broke Girls
Stagione: 1/?
Episodi: 24
Sceneggiatori: Michael Patrick King, Whitney Cummings, Jhoni Marchinko, Michelle Nader, Sonny Lee, Patrick Walsh, Greg Malins, David Feeney, Liz Feldman, Morgan Murphy, Molly McAleer
Registi: James Burrows, John Fortenberry, Scott Ellis, Ted Wass, Jean Sagal, Fred Savage, Julie Anne Robinson, Thomas Kail
Anno: 2011/12
Paese: USA
Canale: CBS
Genere: sit-come

Attori principali: Kat Dennings (Max Black), Beth Behrs (Caroline Channing), Garrett Morris (Earl), Jonathan Kite (Oleg), Matthew Moy (Han Lee), Jennifer Coolidge (Sophie)

Guest Star: Brooke Lyons (Peach), Nick Zano (Johnny), Martha Stewart (se stessa)

Link alla serie: sito ufficialeWikipediaIMDb

Un po’ di frasi

I’m moking you! When in dubt: I’m always moking you.
Ti sto prendendo in giro! Se sei in dubbio: ti sto sempre prendendo in giro.
Max
(Episodio 2)
Caroline: Morning! It’s a beautiful day!
Max: [while closing the shades on the window] These shades belong down! From now on think of me as a vampire without all the annoying marketing.
Caroline: Buongiorno! E’ una bellissima giornata!
Max: [chiudendo le persiane] Queste persiane devono rimanere chiuse! Da ora in poi pensa a me come a un vampiro senza tutto il noioso marketing.
(Episodio 2)
Caroline: I walked the whole way here.
Max: The apartment’s three blocks away.
Caroline: Yes I know, three blocks and fifteen “Hola Chicka’s” away
Caroline: Ho camminato per tutto il tempo per venire qui.
Max: L’appartamento è solo tre isolati lontano.
Caroline: Sì lo so, tre isolati e quindici “Hola Chicka” lontano.
(Episodio 2)
Han: Hipsters like karaoke.
Max: Replace the word ‘like’ with the word ‘Hitler’ and you have the 3 worst things in history.
Han: Agli hipster piace il karaoke.
Max: Sostituisci la parola “piace” con la parola “Hitler” avrai le tre peggiori disgrazie della storia.
(Episodio 4)
Caroline: Oh, no! Are you gonna be one of those “I’m too cool to believe in the wonders od Christmas” type of bitches?
Max: I am so many type of bitches I lost count.
Caroline: Oh, no! Non sarai una di quelle stronze del tipo “Sono troppo figa per credere nelle meraviglie del Natale”?
Max: Sono talmente tanti tipi di stronza che ho perso il conto.
(Episodio 10)

Argomenti


4 commenti per 2 Broke Girls, stagione 1

  1. Alenixedda scrive:

    È una serie carinissima, adoro il personaggio di Max!!! Vedo le puntate della programmazione di italia 1 e qualcuna me la perdo, ma è davvero fantastica!! *_*

  2. SiMo scrive:

    E’ una serie davvero scema ma anch’io la adoro!! Concordo con te sul fatto che il rischio delusione sia alto perché è una comicità abbastanza semplice e se con il passare delle stagioni manterranno sempre le stesse dinamiche probabilmente potrei stufarmi; per il momento comunque ho finito la seconda stagione (vista forse due anni fa, quindi mi ricordo ben poco del punto in cui è arrivata la storia) e mi piacerebbe proseguire con la terza.

    • Phoebes scrive:

      Ciao SiMo! Scusa il ritardo con cui ti rispondo ma il tuo messaggio era finito, non so perché, nello spam!
      Io la seconda l’ho giusto iniziata, e per ora ancora mi fa ridere! Vedremo in futuro!
      Ciao!


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: