scritto da Phoebes
domenica 26 Luglio 2020
alle 18:27
Categoria : Ortolani


di Leo Ortolani

Star Rats
Star Rats: Episodio I



[incipit]

Se amate Rat Man e Star Wars, adorerete questo fumetto! Se, come me, conoscete solo uno dei due, probabilmente vi piacerà ma non così tanto.

Se pensate che esistano altri episodi di questa storia, rileggetevi meglio il sottotitolo. È un periodo negativo per le stelle. Il malvagio Imperatore Nero e il suo sinistro braccio destro, Lord Valker, hanno sconfitto i Cavalieri dell’Oroscopo conquistando l’intero sistema. Solo un’imminente congiunzione astrale potrebbe favorire la caduta della tirannia, il ritorno della pace e un incontro inatteso per i nati del Toro. Quando tutto sembra ormai perduto, la figura di un nuovo eroe si profila all’orizzonte… Adesso, inclinate questa pagina è allontanata lentamente verso l’alto…

Durante la quarantena sono incappata nel profilo Instagram di Leo Ortolani, mi ha incuriosito, avevo tanto sentito parlare, sempre bene tra l’altro, di questo autore, che mi sono messa a spulciare la sua bibliografia. Avevo già in wishlist il graphic novel Cinzia, e in realtà ho anche letto un suo fumetto, Avarat, parodia di Avatar, ricordo che l’avevo trovato divertente, ma poi non l’avevo mai recensito qui sul blog. Sempre per averne sentito parlare su Instagram e perché mi incuriosiva molto ho provato ad aggiungere alla wishlist il primo episodio della parodia dedicata invece a Star Wars e subito me l’hanno consigliato nella sfida appunto dei consigli.

Granello, il nostro protagonista, alla sua prima apparizione.

La trama copre tutti e tre i film della trilogia classica, con i dovuti cambiamenti. Per esempio il protagonista vuole essere un Cavaliere dell’Oroscopo (che mi fanno tanto pensare ai Cavalieri dello Zodiaco) ma è invece destinato ad essere un Rat-Man. Non conoscendo il fumetto originale, non so bene in cosa consista tutto ciò, ma mi pare di capire che il super potere del Rat-Man sia la sfiga.

Il saggio Jodel con Granello.

I personaggi li ho capiti veramente solo dopo aver letto la sezione esplicativa finale, perché molti di loro sono la trasformazione dei personaggi del fumetto Rat-Man in quelli di Star Wars, e come ho detto, non conosoco il fumetto e infatti molti nomi non li capivo. Se per esempio è chiaro che Yoda diventa il saggio Jodel perché esperto in quel tipo di canto, e appare chiaro a pagina 39 perché Jabba è deventato Jarba, meno chiari mi erano Lord Valker, Ado Uan Kebaldo e Brankio Karnissian: sono tutti personaggi di Rat-Man. Anche la principessa Leia è diventata Theila dal personaggio di Thea nei fumetti. Questo è il personaggio che mi è piaciuto di meno, è troppo moscia e insignificante. E un po’ ci sono rimasta male pure che non ci sono né Han Solo né il Millennium Falcon.

Il segnalibro che ho usato durante la lettura mi è stato regalato da Brina insieme al libro La Contessa di Porta Pia che avevo vinto in un giveaway.

Commento generale.

Un fumetto molto divertente, che sicuramente avrei apprezzato di più se avessi conosciuto Rat-Man, ma comunque la parodia di Star Wars me la sono goduta lo stesso, e sicuramente metto in wishlist i seguiti. Lo stile di disegno di Ortolani un po’ mi lascia sempre qualche perplessità per questi umani dalla faccia di scimmia, ma devo dire che ormai mi ci sono abituata. Le piccole gag sono tutte molto divertenti, e a volte devo dire che ci sono piccole chicche veramente geniali, come Lork Valker che scappando via canta “Con un deca” degli 883, non so perché ma mi ha fatto troppo ridere! XD

Aggiungo un commento puramente tecnico: finalmente un fumetto con i numeri di pagina! Tutti posizionati in basso a destra, non so perché, sia per le pagine pari che per le dispari, ma nei fumetti solitamente non li mettono proprio e io mi ci trovo malissimo a leggere un libro senza pagine numerate!

Copertina e titolo

Questa mia edizione non è l’originale ma una rifatta tutta a colori, con una bella copertina rigida con disegni e scritte argentati in rilievo. Il titolo è semplice, e geniale: mettendo insieme Star Wars e Rat-Man crea un palindromo: infatti se leggete Star Rats da destra verso sinistra leggete sempre “Star Rats”.

Curiosità

Alla fine del fumetto c’è una sezione intitolata “Il lato oscuro della parodia” in cui l’autore spiega la nascita dell’idea di questo fumetti, la genesi dei personaggi, e anche che l’idea di una parodia a fumetti di Star Wars gli era venuta già da bambino e l’aveva anche realizzata, seppur in maniera molto diversa, da adolescente, e ci sono anche alcuni di quei disegni (un talento veramente incredibile, devo dire, data la giovane età!)

Mini recensione

Molto divertente

La prima vignetta del libro.

Titolo: Star Rats
Sottotitolo: IV episodio, un’esile speranza
Serie: Star Rats (0)
Genere: fumetti, fantascienza, comico, parodia
Autore: Leonardo “Leo” Ortolani (Instagram ufficialeWikipedia)
Nazionalità: italiana
Prima pubblicazione: 1999 (questa particolare edizione: 2017)
Ambientazione: una galassia lontana lontana, tanto tempo fa
Personaggi: Granello, Lord Valker, Aldo Uan Kebaldo, Jodel
Casa Editrice: Panini Comics
Pagine: 64
ISBN: 978-88-912-2822-2
Provenienza: Amazon, 27 giugno 2020
Link al libro: IN LETTURAGOODREADSANOBII
inizio lettura: 8 luglio 2020
fine lettura: 10 luglio 2020

Sfide

Un po’ di frasi

explicit Leggi

Argomenti


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: