scritto da Phoebes
martedì 14 maggio 2013
alle 10:48
Categoria : Daystrom


di Daystrom

Alex Rogan (1)
Alex Rogan 2, Che la caccia abbia inizio


Ci sono solamente due regole che da ora in avanti dovrete rispettare se volete rimanere a bordo. La prima è che sono io a dare gli ordini e la seconda è che mi aspetto che voi li eseguiate senza fiatare!
Alex Rogan

Un breve romanzo di fantascienza dichiaratamente ispirato all’universo di Firefly. Una lettura gradevole anche se non del tutto soddisfacente.

Due anni dopo aver perso, in circostanze tragiche, il suo precedente equipaggio, il capitano Alexia Rogan, Alex per gli amici, ne sta cercando uno nuovo per ripartire finalmente e lasciarsi il doloroso passato alle spalle.

Ho sentito per la prima volta parlare di questa serie dallo stesso autore che mi lasciò un commento qui sul blog – seguito poi da molti altri! :). Visitando il sito mi sono incuriosita e ho inserito in wishlist questo romanzo, il primo della serie. I libri sono disponibili solo in digitale, quindi contavo di comprare il primo alla prossima ricarica della scheda PostePay, ma quando ho manifestato questo desiderio a Daystrom, mi ha fatto la gentile sorpresa di regalarmelo! Come sempre mi succede il libro ha vegetato per un po’ nel mio Kindle, in attesa del momento giusto per leggerlo, che finalmente è arrivato!
Quando mi appresto a leggere un libro scritto da un cosiddetto esordiente sono sempre un po’ preoccupata perché penso che se non mi piacerà scriverò una recensione negativa e di sicuro l’autore finirà con leggerla, e, chiamatemi codarda, ma la cosa mi mette enormemente in difficoltà! In questo caso la mia preoccupazione era anche maggiore perché l’autore in questione addirittura lo conosco! Per fortuna già dalle prime pagine la mia preoccupazione è svanita! :) Anche se, come ho detto, il romanzo non mi ha soddisfatto pienamente, è sto comunque una bella lettura!

E leviamoci subito di mezzo il punto dolente, allora! La cosa che mi ha fatto abbassare di una stellina il voto sono purtroppo i personaggi. Ora, per me questa è solitamente la parte fondamentale di un romanzo. Se i personaggi non mi prendono per il resto il libro può anche essere fantastico ma mi piacerà sempre meno di un libro magari solo discreto ma con almeno un personaggio che catturi la mia attenzione. Non che i personaggi in questo romanzo siano brutti, solo che non sono proprio riuscita ad affezionarmi a nessuno di loro! Immagino che la colpa sia da attribuirsi (in tutto o in parte) alla brevità del libro (più un racconto che un romanzo, in effetti), in cui gli eventi evolvono molto velocemente e non c’è stato proprio tempo di conoscere meglio i Nostri. Infatti l’unico personaggio che un po’ mi ha intrigato è la protagonista, il capitano Alex Rogan, di cui ovviamente sappiamo di più. Alex all’inizio della storia è in cerca un nuovo equipaggio. E’ rimasta sola per motivi che non conosciamo ma che scopriremo a poco a poco. Ha le movenze sensuali di una bruna Charlize Theron, vive sulla sua nave ma fa porto su un asteroide e, di quando in quando, su un pianeta prigione. Il suo carattere altalenante (un momento è cinica e crudele, un momento dopo tenera e fragile) all’inizio mi ha dato un po’ fastidio, ma ma mano che conosciamo il suo passato appare chiaro che questi repentini “cambi d’umore” sono la conseguenza delle brutte esperienze subite. Ciononostante Alex rimane un personaggio positivo, una che pur vivendo nella violenza ed essendo capacissima di battersi e difendersi, non uccide nessuno, né uomini né animali. Insomma, non sono ancora veramente affezionata, ma il personaggio ha iniziato a incuriosirmi! :)

L’ambientazione, come ho detto all’inizio, è molto simile a quella Whedoniana di Firefly, per cui ovviamente da questo punto di vista niente niente da eccepire, mi è piaciuta molto! :)
La trama, come ho detto, corre abbastanza rapida, e risulta molto emozionante. Infatti nonostante la brevità ha potuto tenermi sulle spine almeno un paio di volte! :)

Lo stile è semplice, anche se a volte l’ho trovato un tantino forzato. Cade qualche volta in alcuni cliché (come il cattivo che perde tempo a raccontare il suo piano), mentre dà il suo meglio, a mio parere, nelle citazioni che inframmezzano i discorsi (bellissima la teoria del volo disinvolto!!) e in generale nei momenti divertenti (come quando Alex prende in giro Eugene e Tina, facendo loro credere di essere perfettamente in grado di uscire indenne dal campo di asteroidi grazie alla sua memoria eidetica multidimensionale, spiegando poi che si è trattato solo di bravura e una massiccia dose di fortuna! :D).

Commento generale.
Molto carino questo primo capitolo delle avventure di Alex Rogan. Non gli ho dato le 4 stelline per i difetti sopra citati riguardanti i personaggi, e poi mi avrete letto porre più volte l’attenzione sulla brevità del testo, ma davvero non immaginavo fosse un racconto così corto. L’ho trovato comunque una bella lettura, e sono molto curiosa di leggere i prossimi! Al momento ne sono stati pubblicati altri 3.

Copertina e Titolo
La copertina è bellina, con l’immagine rielaborata a mano di Charlize Theron nei panni di Alex, con lo sfondo dell’universo. Il titolo è interessante e perfettamente attinente con la storia.

Curiosità
Come ogni serie che si rispetti, anche quella di Alex Rogan ha una sigla! Anzi, tre: una sigla iniziale più due versioni della sigla finale. Molto belle, con immagini da Firefly e credo anche altre serie di fantascienza, e musiche che personalmente amo molto! :) Le trovate QUI.

Sfide

Mini recensione in 4 parole

Leggermente insoddisfacente ma bello

Scheda del libro

Titolo: Alex Rogan, Verità dal passato
Serie: Le avventure del Capitano Alex Rogan (1)
Autore: Daystrom, vero nome Maurizio Beccarini
Nazionalità: italiana
Anno prima pubblicazione: 2009
Ambientazione: Galassia, futuro imprecisato
Personaggi: Alexia “Alex” Rogan, Eugene Thompson, Tina Miller
Casa Editrice: Amazon
Pagine: 103
Link al libro: SITO UFFICIALEIN LETTURAANOBIIGOODREADS
inizio lettura: 25 aprile 2013
fine lettura: 2 maggio 2013

Un po’ di frasi

“Cosa stai facendo?”
Mentre si stava rivestendo Alex si voltò verso l’uomo “Devo andare.”
“Ma è notte fonda.”
Alex si avvicinò e lo baciò sulle labbra “E’ una cosa importante.”
L’uomo si mise seduto sul bordo del letto coprendosi con il lenzuolo e chiese “Quando possiamo rivederci?”
Alex indossò il suo giubbotto e sorrise “Non ci rivedremo più. Grazie per questa notte.”
“Beh… Ma almeno posso sapere il tuo nome?”
Alex aprì la porta dell’alloggio poi si voltò per guardarlo un’ultima volta prima di andarsene “Il mio nome è Alex.”
[incipit]

Alex: A quest’ora si sarà sicuramente ripreso dalla mia carezza.
Tina: Alla faccia della carezza, ha un occhio che fa paura.
Alex: Faceva troppe domande, proprio come te ora!
Tina: Tranquilla Alex, ho colto la sfumatura…

Tina: Alex, vedo il fiume ma… Non ci sono ponti… Alex?
Alex: Il ponte c’è, stai tranquilla!
Tina: Dov’è? Non lo vedo…
Alex: Certo che non lo vedi, è a cinque chilometri più a sud.
Tina: Aspetta… Non vorrai mica…
Alex: Tieniti forte Tina! Ora si VOOOOOOLAAAAAA…

explicit Leggi

Argomenti


10 commenti per Alex Rogan, Verità dal passato

  1. Alex Rogan scrive:

    Ciao carissima e grazie per la recensione. L’ho apprezzata trovandola chiara, completa e competente. Le critiche costruttive (personaggi e brevità) ci stanno perché in effetti quando scrissi la storia, nel lontano 2009, non avevo intenzione di creare seguiti e di conseguenza non avevo approfondito i personaggi più di tanto.

    All’inizio del 2012 invece ho avuto una specie di folgorazione, mi ha preso la voglia di riprendere in mano i miei personaggi e di scrivere nuove avventure. Nel finale del primo racconto avevo lasciato aperto uno spiraglio per dei seguiti ma non ne avevo mai sentito la necessità. E’ in questi nuovi episodi che ho deciso di approfondire un po’ i personaggi, soprattutto Alex che è la protagonista, le relazioni che intercorrono tra di loro e di inserirne di nuovi. Alla fine del quarto episodio mi sono reso conto, con mia meraviglia, che Alex nel frattempo era cambiata.

    Ho l’intenzione di scrivere altri racconti ma per il momento sto ancora meditando. Visto l’andamento generale sono tentato di scrivere un prequel dove potrei raccontare ciò che nel primo episodio è stato solamente accennato. Ho ancora dei forti dubbi perché non potrei usare i personaggi che si sono affiancati nel tempo al Capitano, ai quali io sinceramente mi sono affezionato molto (ma naturalmente sono di parte).

    Un’ultima parola riguardo la copertina. In effetti la prima non è un granché ma ho cercato di rimediare nelle successive tentando di rendere un po’ più accattivante la grafica. Inoltre ho addirittura creato dei wallpaper (uno dei quali l’hai pubblicato in questa recensione) sperando di fare cosa gradita a quelli che me li hanno chiesti.

    Scusami per il lungo commento ma sei la prima che recensisce una mia storia e te ne sono grato. :o)))

    Un bacione, Alex (Maurizio).

    • Phoebes scrive:

      Ciao Alex e ciao Maurizio!
      Sono contenta che la recensione ti (vi?) sia piaciuta!
      Davvero non avevi intenzione di continuare?! Da come finisce questo qui, non l’avrei mai detto! Meno male allora che Alex l’ho scoperta solo ora, che ci sono già altri 3 capitoli pronti!
      Mi fa piacere la tua rassicurazione (anche se di parte!) riguardo ai personaggi! Vedrò di farmi un’idea alla prossima avventura! :)

      Scusami per il lungo commento ma sei la prima che recensisce una mia storia e te ne sono grato. :o)))
      Prego! :)

      • Alex Rogan scrive:

        Ciao,
        per fortuna non sono ancora schizofrenico (con doppia personalità) e ti posso rispondere in modalità “unificata”… ;o)))

        Lo spiraglio che lascio alla fine del primo episodio mi era sembrato adatto per far capire al lettore che quanto accaduto era solamente l’inizio dell’avventura, ma nelle mie intenzioni non c’era quella di scrivere il seguito. Volevo lasciare tutto un po’ nel limbo, alla fantasia del lettore, e passare ad altro. Nel 2012 ho riletto per caso la storia e mi è tornata la voglia di “rientrare in quell’universo”. Infatti i 3 episodi successivi sono stati tutti scritti praticamente nello stesso anno.

        Per quanto riguarda i personaggi ne arriveranno di nuovi nel secondo episodio e pian piano scaverò sempre di più dentro Alex. Credo che l’apice verrà però raggiunto nel terzo episodio nel quale si scoprirà il vero io del Capitano, ma non voglio anticipare niente… ;o)))


ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: