scritto da Phoebes
lunedì 7 Dicembre 2020
alle 8:00
Categoria : _altro_, _vario libri_

Sono una blog-addicted, mi piace moltissimo curiosare tra i blog dedicati ai libri, ma anche a tanti altri argomenti, così ho pensato di parlarne in una rubrica. Prima si chiamava Bloggando qua e là, poi ha cambiato nome ed era diventata a cadenza settimanale (più o meno!), ma siccome ero molto (molto molto) poco costante il nome e il giorno di pubblicazione sono rimasti, ma di sicuro non la posterò ogni lunedì. In ogni caso, è qui che segnalerò i giveaway più interessanti in cui mi sono imbattuta, le nuove scoperte che infoltiscono la mia wishlist, cose interessanti riguardanti i libri, e anche altro, insomma qualsiasi argomento susciti il mio interesse!

Ho veramente trascurato moltissimo questa rubrica nel 2020, visto che l’anno è praticamente finito e questa è solo la quarta volta che la posto! Per fortuna finalmente avevo un bel po’ di cose da condividere! :) Sto pensando però di mandare in pensione questa rubrica e aggiungere quello di cui parlavo qui nella rubrica “Mensilità”, visto che tanto non la posto certo a cadenza settimanale! Non so, voi che dite? Aiuterebbe anche a rendere quella un po’ meno monotona!

Nuove aggiunte alla wishlist

L’immagine dei libri utilizzata in questo logo è di Oaleph.

Avvertenza: non mi dilungo a parlare dei libri in questione, per saperne di più basta cliccare sul link!

Recensioni interessanti

Non sono una super fan di Stephen King, ho letto diversi suoi suoi romanzi (alcuni prima dell’esistenza del blog quindi non li troverete qui) ma comunque molto poco rispetto alla sua immensa produzione, e per la maggior parte sono state letture molto piacevoli. Il fatto è che ho iniziato in maniera strana con lui, adesso neanche ricordo bene ma mi pare che la mia prima lettura kinghiana sia stata Il talismano (tra l’altro scritto a quattro mani con Peter Straub) e da lì poi ho letto il seguito La casa del buio e mi sono orientata verso i libri relativi alla Torre Nera, leggendo poi ogni tanto anche romanzi che non c’entravano. Tra l’altro, mi lega a Stephen King e a questa saga un affetto particolare perché il primissimissimo libro commentato in questo blog è stato proprio il primo della serie, L’ultimo cavaliere, sono passati un sacco di anni quindi non ricordo più molto degli eventi che accompagnarono quella lettura e recensione annessa (se così si può chiamare, sono veramente due parole, e neanche scritte bene! Mi imbarazza e mi intenerisce allo stesso tempo!) ma sicuramente c’entra anche la voglia di commentare quel libro che mi aveva particolarmente intrigato a farmi decidere di aprire “Il tempo di leggere”.
Tutto questo comunque non c’entra tantissimo con quello ce volevo dire qui, perché volevo solo condividere con voi una recensione di un libro che avevo già in wishlist e quindi non ho citato nella sezione apposita, ma che mi era piaciuta tanto da farmi mettere una nota di “priorità” al libro in questione. Che, come avrete capito, è di Stephen King ed è correlato alla serie della Torre Nera. Sto parlando de L’Ombra dello Scorpione (in originale The Stand) recensito QUI da Katerina di A Game of T.A.R.D.I.S..

Jane Austen facts

Il 16 dicembre è il compleanno di Jane Austen. La Jane Austen Society of Italy (di cui sono orgogliosamente membro!) ha organizzato per il sabato immediatamente precedente, il 12, quindi questo sabato, un evento digitale per festeggiare! Happy Birthday, dear Jane! inizierà alle 15:30 sul canale YouTube di JASIT, e io ci sarò! Spero che anche qualcun altro di voi vorrà venire a farci compagnia! :) Cliccando sull’immagine qui sotto trovate il post del blog di JASIT con maggiori informazioni!

Scienze

Abbiate pazienza, ho ben 3 cose da raccontarvi.

È stato scoperto un antico animale oggi estinto, simile a un calamaro, ma con un guscio che sembra una graffetta! Il nome scientifico è Diplomoceras maximum ed è vissuto 68 milioni di anni fa (insieme ai dinosauri come il T-rex). Non è meraviglioso?!?! [fonte]

Non so se lo sapete, ma la Terra ha spesso dei satelliti temporanei, cioè con la sua gravità cattura piccoli corpi celesti che le si avvicinano, ma solo per breve tempo, dopo qualche orbita si allontanano di nuovo. Be’, a settembre ne è stato scoperto uno, nominato con il codice 2020 SO, che sembrava un po’ particolare. Dopo vari studi e osservazioni è stato ufficialmente confermato che si tratta di un manufatto umano! Per la precisione uno degli stadi di un razzo Centauro parte della missione Surveyor 2 diretta verso la Luna nel 1966!! La trovo adorabile tutta questa situazione: che un oggetto proveniente dalla Terra sia ritornato dopo tanti anni, e che siamo riusciti ad indentificarlo con tanta precisione! Dovrebbe rimanere a farci compagnia fino a marzo 2021.

Ultima cosa: nella recensione di Come acchiappare un asteroide vi avevo parlato, tra le altre cose, della sonda Hayabusa 2 che doveva arrivare a breve sulla Terra con materiale preso dall’asteroide Ryugu. Be’, è arrivata il 5 dicembre intorno alle 18 e 30, o meglio, la capsula con i campioni è atterrata nel deserto australiano, mentre la sonda è ripartita per un nuovo obiettivo, un altro asteroide! Quante cose meravigliose stanno succedendo, alla faccia del 2020! XD Qui sotto trovate una foto della capsula recuperata, mentre a QUESTO LINK potete vedere il rientro della capsula: all’inizio appare come un puntino luminoso distinguibile dalle stelle solo perché in movimento, e poi comincia a creare la scia come una bellissima meteora! WOW!

Immagini

E, come sempre, un po’ di immagini dal web.

Argomenti


2 risposte a LunedìLink 2020 (4)

  1. Ludo scrive:

    Grazie per avermi citata con ben due libri e altrettanti post.

    Per quanto riguarda Stephen King, io ho un rapporto piuttosto conflittuale con la sua opera: riconosco le sue abilità di scrittore, ma non mi investe emotivamente in modo particolare. Ecco, l’ho confessato.

    • Phoebes scrive:

      Io neanche sono una grandissima fan di King, però la maggior parte dei suoi libri che ho letto li ho trovati molto emozionanti, e quindi sicuramente voglio leggerne ancora. Però rimango molto legata alla serie della Torre Nera, della sua produzione più “classica” ho letto poco, e tra questo ci sono i libri che mi sono piaciuti di meno, quindi neanche io mi sento di approvarlo completamente come autore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: