scritto da Phoebes
domenica 22 Ottobre 2006
alle 14:25
Categoria : Hodgson

di William Hope Hodgson

 

 
 

Come diceva Eco… naturalmente, un manoscritto!
La storia raccontata ne La Casa sull’Abisso proviene da un manoscritto che l’autore trova tra alcune rovine mentre è in vacanza con un amico a pescare. La sera, per passare il tempo, lo leggono insieme, e rimangono coinvolti nell’orrore vissuto in prima persona dall’anonimo scrittore che abitava appunto nella casa sull’abisso.
Una storia davvero inquietante, che raggiunge i confini dello spazio e del tempo.

Era da un bel po’ che non mi cimentavo con un romanzo cosiddetto “dell’orrore”, e questo Hodgson non mi ha deluso, anche se alla fine mi ha lasciato forse con un po’ troppe cose inspiegate.

 
 

Come potete vedere dalla copertina, questo romanzo fa parte della raccolta “I Grandi Romanzi dell’Orrore”. Quindi purtroppo, siccome nel conteggio del libri che ho da leggere l’ho considerato come uno solo, e siccome non ho letto ancora tutti i romanzi che contiene (me ne mancano altri 2, Stirpe di Lupo e Il Golem, e per questo motivo non metto la foto del segnalibro, che tanto lo userò ancora), non posso diminuire di un’unità il numero dei libri che ancora devo leggere! E poiché ora ho deciso di rileggere Una storia semplice, che avevo già, letto, il numero continua a non diminuire: siamo ancora meno 51!!

Argomenti



ATTENZIONE! Se devi scrivere uno spoiler, racchiudilo nei tag [spoiler title="SPOILER"][/spoiler]. Puoi usare inoltre i seguenti tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: